Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 438.319.929
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 17 luglio 2010 alle 10:33

Prenotazioni visite specialistiche: resta il centralino della Due Mani (0341.286600)


Da sinistra: il direttore generale dell'Azienda Ospedaliera Ambrogio Bertoglio, Serafino Castagna della
cooperativa "Due mani" e Ivan Sternativo direttore della struttura accettazione aziendale

L'azienda ospedaliera ha deciso di rinnovare l'accordo con la cooperativa Due Mani per la gestione del centralino di prenotazione delle visite specialistiche che risponde al numero 0341/286600. Questa è solo una delle quattro possibilità che i cittadini hanno a disposizione per avere accesso al servizio, infatti, la prenotazione è effettuabile direttamente all'ospedale, presentandosi fisicamente all'accettazione, tramite il call center regionale al numero verde 800638638 e, da circa un mesetto, anche nelle farmacie del territorio.
La decisione di mantenere attivo il servizio con il numero interno, che comunque comporterà la messa a nuovo del centralino che verrà dotato di più moderne tecnologie per la gestione del traffico telefonico, rientra in un progetto che punta a farne il tramite tra medico di base e specialisti dell'ospedale, ovviamente solo dopo aver consolidato il servizio regionale e quello fornito dalle farmacie.
Infatti, attualmente le circa 30 mila prenotazioni mensili dell'azienda sono cosi gestite: circa 1000 tramite call center regionale, 19 mila presentandosi in ospedale e un numero che varia da 10 a 11 mila attraverso il centralino interno, capace di servire il 50% delle circa 60 mila telefonate ricevute ogni mese. Le farmacie, in quanto novità, non costituiscono ancora un dato rilevante ai fini statistici. L'intero sistema di prenotazione e gestione delle visite specialistiche è in fase di miglioramento, a tal proposito si sta mettendo a punto in questo periodo il servizio di sms, già attivo da diverso tempo, che, oltre a ricordare la data dell'appuntamento, permetterà di sveltire notevolmente il metodo di pagamento. Sempre seguendo una politica di semplificazione, sta per partire una sperimentazione con 20/30 ecografi portatili che permetteranno un interscambio immediato di immagini tra medico di base e specialista dell'ospedale.
Passaggio fondamentale per riuscire a sgravare e, conseguentemente, migliorare il lavoro in ospedale è incrementare il ruolo dei poliambulatori, centri che dovranno avere una sempre maggiore importanza nella gestione, ad esempio, di alcune diffusissime malattie croniche. In fine si segnala che, a partire dai primi del mese di agosto, sarà montata la nuova Tac a sessantaquattro strati; prenderà il posto della vecchia a quindici strati che sarà spostata nel reparto di radioterapia.
Rosa Valsecchi
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco