• Sei il visitatore n° 484.653.010
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 23 settembre 2022 alle 07:35

Paderno: oneri per alcune opere a destinazione agricola

Si è reso necessario per il comune di Paderno d'Adda determinare il valore dei contributi di concessione afferenti agli oneri di urbanizzazione per gli interventi a destinazione agricola esclusi per legge dalla gratuità. Le quote che devono essere corrisposte in sede di rilascio del permesso a costruire sono state approvate all'unanimità dei presenti durante il consiglio comunale di mercoledì 21 settembre.

Con delibera alla mano, il sindaco Gianpaolo Torchio si è addentrato in questa materia tecnica e ha illustrato la questione. Solitamente i permessi a costruire per insediamenti agricoli sono rilasciati a titolo gratuito, ciò che va tenuto presente però è che l'esenzione prevista dalla norma è limitata agli insediamenti in zona agricola e agli imprenditori agricoli a titolo principale. È prevista invece l'onerosità dei permessi a costruire rilasciati a imprese agricole prive del requisito soggettivo di imprenditori agricoli.

"Inoltre - recita il testo della delibera - l'articolo 36 del d.P.R. n. 380 del 2001 prevede, in caso di accertamento di permesso di costruire in sanatoria, che in seguito all'accertamento di conformità di interventi edilizi in origine gratuiti (quali appunto quelli agricoli in zona omogenea "E") sia corrisposta, a titolo di oblazione, una somma pari al contributo di costruzione dovuto secondo i normali parametri di cui all'articolo 16 del d.P.R. n. 380 del 2001"

Vale a dire quindi che ci sono tre casi in cui anche per gli insediamenti agricoli risulta necessaria la determinazione degli oneri di urbanizzazione:

- per gli interventi a destinazione agricola realizzati nella zona omogenea "E" ma a favore di imprese agricole non aventi la qualificazione soggettiva di imprenditore agricolo a titolo principale.

- per gli interventi a destinazione agricola, ancorché realizzati nella zona omogenea "E", ma abusivamente in assenza di titolo abilitativo, per i quali sia richiesto il permesso di costruire in sanatoria. In tali casi la norma prevede espressamente, per i permessi di costruire potenzialmente gratuiti, il pagamento dell'oblazione commisurata al contributo di costruzione.

- per gli interventi a destinazione agricola, ancorché limitatamente ai casi, infrequenti ma possibili, ammessi dallo strumento urbanistico generale in zone diverse da quelle riconducibili alla classificazione di tipo "E", quindi non aventi il diritto alla gratuità per mancanza del requisito dell'ubicazione nella zona funzionale agricola.


Per queste tre casistiche sono stati calcolati gli oneri di urbanizzazione secondo la seguente tabella, realizzata dall'ufficio tecnico del Comune di Paderno d'Adda.

 

E.Ma.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco