• Sei il visitatore n° 483.672.106
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 17 agosto 2022 alle 15:31

Padernese pattinaggio: gli atleti ''granata'' protagonisti in Belgio al  Flanders Grand Prix

Il meglio del pattinaggio mondiale si è incontrato e affrontato in una caldissima Zandvoorde - Oostende in Belgio per il Flanders Grand Prix, l'ultima tappa di Coppa Europa, quella decisamente più storica e significativa. Una vera emozione anche solo esserci e godersi lo spettacolo. Se poi si riesce anche ad essere protagonisti e a dare il meglio di sé, emozionando i presenti e i tifosi da casa attaccati allo streaming, allora l'esperienza diventa indimenticabile.

Bravi i 6 rappresentanti della Padernese che ancora una volta hanno tenuto altissimi i colori granata. Christian e Daniel Vignazza, Tommaso Mascazzini, Elisa Viscardi, Aida Ciurleo e la campionessa italiana Asia Bailo hanno affrontato la trasferta belga con i tecnici Gianni Peverelli e Umbertina Ravasi che li hanno seguiti da vicino in questo battesimo nell'attività internazionale.
Il livello degli atleti presenti è stato di altissima qualità, basti pensare che soprattutto nella categoria cadetti (ragazzi) e youth (allievi) quasi tutte le nazioni europee hanno schierato le loro rappresentative nazionali, chiaramente erano quindi presenti i migliori atleti europei della categoria.
Galleria immagini (clicca su un'immagine per aprire l'intera galleria):

Per Daniel Vignazza nella categoria "Scholieren" una bella esperienza, ricca di emozioni nuove. La mascotte del gruppo ha gareggiato con impegno cercando di ben figurare.
Elisa Viscardi al primo anno tra le Cadette bene ha fatto soprattutto nelle gare di fondo dove ha lottato sempre fino all'esaurimento delle forze. Aida Ciurleo ha ben cominciato con una 21^ posizione nella 200m crono sulle 70 qualificatissime partecipanti. Poi ha affrontato la prima qualifica, nella 5000 m ad eliminazione ottenendo la finale A, cosa per niente scontata in ambito europeo. La forte atleta ha poi sempre combattuto tra le migliori 20, ottenendo il 18° posto nella classifica combinata finale.
Asia Bailo era chiamata alla prima conferma internazionale delle sue qualità di velocista: non ha certamente deluso le attese. Per lei due medaglie d'argento ottenute nella 200m. crono atleti contrapposti, dove accedevano alla finale solo 6 atlete, finale nella quale migliorava il suo tempo tanto da battere la favorita Hanna Mazur, ma veniva sopravanzata dalla francese Dorine Monnier. Ancora migliore la sua prestazione nella 500m sprint (in Italia la sua categoria corre la m. 300) dove con turni di qualificazione tutti corsi con grande padronanza, approdava alla finale a 4 atlete, giungendo in buon recupero 2^ dietro alla straordinaria Hanna Mazur, la rappresentante della nazionale polacca che ha fatto sue 5 delle 6 gare in programma. Asia si aggiudicava quindi una splendida 2^ posizione nella combinata "short race" a pari punti con Hanna Mazur. La Bailo ha poi con tenacia e pazienza affrontato anche le altre 4 gare sulle lunghe distanze, dove è andata anche in grande difficoltà, ma ha sempre onorato con umiltà e impegno le prove, accumulando una importantissima esperienza.

I due rappresentanti della categoria "youth" hanno dato battaglia in tutte le gare con performance molto convincenti, tra i migliori atleti europei: Tommaso Mascazzini ha ottenuto la 21^ posizione nella classifica generale sui 66 concorrenti iscritti e Christian Vignazza il 29° posto assoluto. Per loro un'esperienza senza eguali nella loro ancor giovane carriera, caratterizzata soprattutto dalla bellissima "road race" gara di 30 km su strada, dove youth, junior e senior per un totale di 150 atleti, si sono affrontati su un circuito stradale con asfalto e pavè di circa 3 km, dove il pluricampione mondiale e campione olimpico del ghiaccio Bart Swing, ha dettato la legge dei 50 all'ora. I nostri ragazzi si sono molto ben destreggiati e hanno concluso nella prima metà della classifica generale, "gasatissimi" per un'esperienza così significativa.


Ma l'agosto della Padernese è stato doppiamente internazionale: le sorelle Giorgia e Sofia Stetco che stanno soggiornando presso la famiglia d'origine in Romania hanno avuto l'occasione di partecipare ai Campionati Nazionali Rumeni, nella città di Brasov, Transilvania, ottenendo rispettivamente una medaglia d'oro per Giorgia e una d'argento per la piccola e promettente Sofia. Emozionante esperienza e tantissime nuove amicizie nella terra d'origine dei genitori.

Prossimo impegno per i colori Padernesi il Trofeo Città di Imola il 28 agosto, seguito dalla ripresa del Circuito Nord Ovest a Cremona il 4 settembre.

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco