• Sei il visitatore n° 484.544.673
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 12 luglio 2022 alle 11:09

Olgiate: scuola media e sala civica. Quesiti dalla minoranza

Nel corso del consiglio comunale di Olgiate Molgora di venerdì 8 luglio il gruppo consiliare "Olgiate Cambia Passo" ha presentato due question time al sindaco Giovanni Battista Bernocco e agli assessori di competenza relativi all'andamento dei lavori alla scuola media "E. Gola" e conseguenze che ne derivano.

In primis il capogruppo Stefano Golfari ha chiesto quale tempistica è stata prevista per i lavori di abbattimento dell'edificio scolastico e quali accorgimenti saranno adottati per ridurre al minimo possibile i disagi per la popolazione. Inoltre, secondo quanto fatto rilevare da alcuni cittadini, nel corso della settimana corrente sarebbe stata notata poca attività in cantiere, pertanto Golfari ha chiesto se i lavori stanno procedendo secondo le previsioni.

A rispondere è stato l'assessore all'istruzione Paola Colombo, che innanzitutto tenuto a comunicare che la ditta appaltatrice dei lavori si è complimentata con l'amministrazione per aver consegnato l'immobile sgombro non appena 12 ore dopo il termine dell'anno scolastico. La stessa ditta avrà 420 giorni di tempo per demolire l'interno edificio e ricostruirlo come da progetto (clicca QUI). Entrando nel merito della domanda, l'assessore ha spiegato che per la demolizione ci vorranno 30 giorni circa. La prima fase è quella di differenziare i materiali (acciaio, vetro, legno) in modo tale da poterli recuperare, riciclare o smaltire adeguatamente. Dopo questo passaggio avverrà la demolizione vera e propria, che di fatto è già iniziata. La scuola è stata suddivisa in quattro aree e la prima è già stata demolita utilizzando una moderna pala meccanica dotata di ganasce che piega le pareti al suo interno, riducendo al minimo il rumore e il caos attorno per quanto possibile. Nel frattempo un operaio addetto, ha spiegato l'assessore, spruzza dell'acqua per evitare l'alzarsi di polvere. Negli ultimi giorni effettivamente la demolizione non è proceduta, ha confermato, ma solo per il semplice fatto che gli operai sono stati impegnati nella costruzione di una casetta in mattoni fuori dall'edificio che conterrà il contatore Enel. Durante la prossima settimana i tecnici specializzati dovrebbero occuparsi del trasferimento del contatore dalla sua attuale ubicazione (interna alla scuola) alla casetta, dopodiché gli operai potranno continuare con la demolizione, che dovrebbe richiedere - ha assicurato l'assessore - due giorni per area, dunque un totale di sei giorni. Infine, in merito al disagio per i residenti, è stato assicurato che i lavori - come da norma di legge - vengono effettuati solo ed esclusivamente dalle 7:00 alle 20:00, anche se gli operai terminano quasi sempre nel tardo pomeriggio.

Il consigliere Andrea Martena invece, ricordando che per il prossimo anno scolastico gli studenti della scuola media verranno trasferiti nella scuola elementare e che per tale motivo sono state apportate delle modifiche all'edificio, tra cui la realizzazione di 4 aule all'interno della sala civica (posta proprio di fianco alla scuola elementare), ha domandato quale alternativa verrà offerta alle associazioni, commissioni, consulte e in generale tutti coloro che nel corso dell'anno potrebbero aver bisogno della sala civica per attività, eventi, riunioni o altro genere di appuntamenti. A rispondere in questo caso è stato il sindaco Giovanni Battista Bernocco, che ha spiegato che restano a disposizione dei cittadini la sala delle associazioni di Valmara, gli spazi di via Canova, la sala consiliare, l'atrio esterno del comune e persino il teatro dell'oratorio.

 

E.Ma.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco