• Sei il visitatore n° 476.815.477
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 28 giugno 2022 alle 17:02

Un lettore al commento su Haiti: suor Luisa rischiava la vita ogni giorno per i suoi bambini. Io in quell'inferno ho vissuto

Suor Luisa Dell'Orto
Caro lettore anonimo,
vorrei giusto raccontarti due cose su Haiti dato che ci ho vissuto per un anno ( settembre 2016 settembre 2017) svolgendo il servizio civile internazionale.
Il tuo commento , mi spiace dirlo, ma è di una banalità impressionante perchè noi qui non abbiamo minimamente idea di cosa significhi vivere in uno dei paesi più poveri al mondo. Nel 2010 il terremoto ha devastato la capitale e sfollato mezzo milione di abitanti. negli anni successivi almeno 3 uragani lo hanno colpito distruggento la maggiorparte delle colture. Quando sono arrivato era appena passato l'uragano matthew e sono stato in paesi che sono diventati dei fiumi. E potrei andare avanti . Il popolo Haitiano inoltre è sotto il giogo degli stati uniti che decidono ogni mossa a livello politico. Altra considerazione mai banale: ho subito il razzismo da parte di tante persone Haitiane ma questa volta ero io, il " bianco", ad essere insultato e discriminato ( dopo che ho appreso la lingua locale spesso mi capitava di sentire per strada commenti come : " bianco di m.... tornatene al tuo paese", oppure " bianco figlio di...."). Quindi caro lettore perchè poi una persona dovrebbe passare parte della sua vita in un posto del genere? perchè crede in quello che fa, perchè crede che tutti debbano avere una possibilità
perchè crede che la dove non c'è speranza la si possa portare.
perchè noi che abbiamo tutto ( e niente) è giusto che condividiamo con coloro che non hanno niente ( neanche un pasto al giorno)
perchè altrimenti avremo sempre paura della diversità e mai la comprenderemo ne la accetteremo.

Ho personalmente conosciuto Suor Luisa e visto con i miei occhi la realtà dove lavorava. E ti dico anche che ogni giorno rischiava la vita per quei bambini non solo quel giorno in cui è stata ammazzata.

Caro lettore spero almeno di averti fatto ragionare sul tuo commento troppo superficiale.

grazie

Simone
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco