• Sei il visitatore n° 468.100.567
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 16 maggio 2022 alle 15:21

Lomagna: la minoranza critica l'iterazione degli investimenti

Nel Consiglio comunale aperto di Lomagna sono stati mostrati gli investimenti che l'amministrazione ha intenzione di realizzare nei prossimi anni. Poche novità rispetto a quanto già programmato in passato. Sotto la missione "Servizi istituzionali generali" per ogni anno del triennio vengono ripetute le stesse cifre. Nell'ambito dell'istruzione, è prevista una manutenzione straordinaria alla scuola primaria di 80 mila euro nel 2022. Ritorna l'efficientamento energetico della scuola media, vecchia conoscenza, con l'importo complessivo aggiornato a poco più di 2 milioni di euro. Sempre alla scuola media sono previste ulteriori spese in conto capitali per i due anni seguenti di 50 mila euro ciascuno. Sempre sul 2022 viene confermato l'intervento all'edificio comunale di via Roma, per l'abbattimento delle barriere architettoniche e l'efficientamento energetico, da 380 mila euro. Sul fronte sportivo, si rimette mano sulla palestra comunale con 98 mila euro nel 2022. Ancora quest'anno viene riproposta l'opera di miglioria al campo sportivo di via Volta, intervento già programmato in passato ma non realizzato in quanto la domanda di contributo era stata formulata erroneamente. Nel 2023 compaiono 40 mila euro per l'installazione di giochi inclusivi. Sull'assetto del territorio poche voci consistenti. Per la redazione del PGT vengono inseriti 10 mila euro nel 2023 e altrettanti nel 2024, seppur l'avviso per l'avvio del procedimento sia già stato emesso nelle scorse settimane. Per la viabilità, tra le manutenzioni straordinarie spiccano i 334 mila euro per l'ever green via Donatori del sangue e i 380 mila euro per la ciclopedonale da via Giotto alla Località Fornace. Va nel 2023 la manutenzione straordinaria del cimitero per 380 mila euro.

Essendo una seduta aperta i cittadini presenti hanno potuto porre delle domande. Pochi i partecipanti e gli interventi si sono concentrati sulle tasse [clicca QUI]. Roberta Riva ha comunque domandato retoricamente se i 3.325.308 euro di investimenti finanziati da contributi regionali o statali nel 2022 siano effettivamente in arrivo nelle casse del Comune o se poi gli interventi finiranno per scalare agli anni successivi. L'assessore al Bilancio Pierangelo Manganini ha risposto che le domande di contributo sono state fatte e che si è in attesa dell'esito dei bandi. Sempre Riva ha chiesto se verrà data attuazione alla convenzione che dovrebbe garantire l'impiego di esperti nella redazione di progetti candidabili ai vari bandi. Il vice sindaco Stefano Fumagalli ha replicato: "Con il supporto di quella convenzione sicuramente ci appoggeremo. Tant'è che abbiamo previsto delle cifre generiche in bilancio proprio per essere agili nelle richieste di partecipazione ad eventuali bandi ove servirà un progetto".

Il gruppo di minoranza

Con un filo di voce, il capogruppo di minoranza Mauro Sala è riservato di rimandare il commento più corposo alla seduta di approvazione del previsionale. In un breve intervento si è mostrato critico per la reiterazione nei bilanci degli stessi progetti: "Io sono qui dal 2009 e vedo sempre il centro sportivo, via Donatori del Sangue, ... Gli investimenti sono sempre quelli. Ogni anno ripetiamo le stesse cose. Ogni anno vengono rimandate. Sono solo questi i vostri progetti?". La replica di Fumagalli: "Sono effettivamente quelli i nostri progetti perché non siamo riusciti a realizzarli negli anni precedenti, soprattutto per una questione economica".

M.P.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco