• Sei il visitatore n° 468.094.555
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 16 maggio 2022 alle 14:40

Pronto soccorso, trasporti, tasse

Ho difficoltà a districarmi tra due ragionamenti che, entrambi corretti, portano a visone della sanità e dei servizi pubblici in generale (lombarda perché siamo in Lombardia)
1] Vero che possiamo e dobbiamo evitare di sovraccaricare il pronto soccorso con accessi non necessari ma trovare valide alternative alle piccole necessità
2] vero che se hai una necessità sanitaria devi telefonare dalle xx alle yy al servizio segreteria del tuo medico di base che ti riceverà alle zz e con molta probabilità o ti prescrive una pastiglietta o una pomatina o ti invia a una vista specialistica; sempre che il problema ti si evidenzia prima di " dalle xx alle yy " altrimenti ciccia e aspetta domani se hai la fortuna di non essere a fine settimana
3] codice bianco vuol dire che non hai trovato nessuno cui rivolgerti per il tuo problema

Ma quando non cerano i medici di base ma i MEDICI CONDOTTI che, con più pazienti in carico degli attuali limiti per medici di base, ricevevano tutti i giorni negli ambulatori propri e/o in uso in strutture pubbliche ( quello che blaterano di volere rifare chiamandoli casa di comunità ma mantenendo il malfunzionamento attuale come appuntamento telefonico ........) e poi visitavano i pazienti a casa intervenendo anche in casi di piccoli interventi, medicazioni varie e perfino piccole suture ( punti) rimozione di gessi per fratture a termine della tempistica e inoltre si prendevano carico di visitare veramente i pazienti limitando l'invio a specialisti solo se necessario, i medici in ospedale erano, anche nel nostro ospedale di Merate, preparati competenti e apprezzati e l'ospedale veniva gestito e amministrato con partecipazione attiva della politica locale e NON si doveva ricorrere a cooperative private di medici Siccome ci sono problemi di gestione / funzionamento cerchiamo si di evitare di sovraccaricare il pronto soccorso ma che la sanità pubblica funzioni almeno al minimo necessario e non solo la sanità privata ( che funziona quasi solo se remunerativa), a pagamento diretto o convenzionata che sia ( paga comunque sempre pantalone), che forse i problemi evidenziati con l'emergenza covid non abbiano insegnato niente?

Basta Basta dare colpe sempre al solito cittadino che dopo aver pagato le dovute tasse poi si lamenta e chiede un funzionamento del pubblico almeno dignitoso
siamo in Lombardia e la sanità pubblica è quella vista ( cioè funziona quasi solo se privata e/o convenzionata )
i trasporti pubblici meglio dimenticarli che per evitare 30 minuti di auto devi impiegare 2 ore di trasporto pubblico salvo ritardi guasti carenza di mezzi e/o personale
l'evasione fiscale non si deve pronunciare ( e quindi esiste solo o quasi solo al centro/sud )
La mafia è un problema perché se un PREFETTO emette interdittive antimafia la città ( del nord ) non fa bella figura mentre non era un problema finché non c'è l'evidenza della infiltrazione mafiosa ecc

ma poi quando votiamo dimentichiamo tutto e urliamo " lavora somaro lombardo...." Scordandoci chi sono gli ASINAI (conduttori dei somari )

Pier
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco