Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 459.882.666
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 14 maggio 2022 alle 12:16

Pronto soccorso Merate

Ogni tanto si leggono pensieri più o meno condivisibili sulla situazione del pronto soccorso di Merate, le persone si dimenticano molto spesso la funzione del" pronto soccorso " e si recano quindi ad intasare la struttura per la maggior dei casi , con problematiche che possono benissimo essere seguite dal loro medico di base, se non addirittura dal farmacista, ma andando al pronto soccorso si ha l'impressione di essere seguiti prima, perché il nostro problema è sempre più grave di quello degli altri ,fregandocene bellamente di chi veramente ha bisogno del pronto soccorso.
L'importante è poi solo sparlare di chi non ci dà retta immediatamente,
caspita, sono lì a fare niente perché non guardano la mia unghia incarnita che mi fa tanto male?
I pazienti pediatrici poi non stanno in pronto soccorso, ma vanno al pronto soccorso pediatrico in reparto, quindi come fate a vedere che fanno code "estenuanti " anche loro? Ben venga qualcuno che si rechi nei locali del P.S. ad intervistare le persone e toccare con mano la situazione e vedere veramente di cosa si parla ! Se non mi danno retta per il mio codice verde ( che se ti hanno attribuito vuol dire che ti hanno già guardato ed hanno detto che NON SEI UN URGENZA) vuol dire che ci sono persone che hanno più bisogno di noi, non guardiamo sempre e solo nel nostro giardinetto!

Buona giornata a tutti


Lorenzo

Ci consenta di dissentire in parte da questa "visione". L'assenza di strutture territoriali, distrutte negli scorsi 25 anni da una politica ospedalocentrica - ha visto quanti nuovi ospedali sono stati costruiti? - portano inevitabilmente il cittadino a rivolgersi dove sa di avere assistenza. Perchè il medico di base non è in servizio H 24 e certo non lo è nei festivi e dopo le 20. Che cosa dovrebbe fare il cittadino che si taglia un dito alle 21? Se non rivolgersi al pronto soccorso? Le consiglio di ascoltare l'intervista rilasciata al TG2 dal dottor Filippo Galbiati, sindaco di Casatenovo e direttore del servizio di emergenza urgenza di Niguarda. Trova tutte le risposte. Altro che unghia incarnita.

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco