Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 459.878.947
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 13 maggio 2022 alle 18:37

Consiglio Comunale di Verderio

Con una mail inviata nel pomeriggio di lunedì 9 maggio, il gruppo di minoranza Cambia Verderio, ha annunciato che quella sera non avrebbe partecipato alla seduta del Consiglio comunale, mancando, a suo dire, le condizioni minime per poterlo fare.
Quali sono le condizioni minime necessarie perché un gruppo possa partecipare a un Consiglio?
Ho fatto il consigliere per circa vent'anni. Le condizioni minime erano che la riunione fosse indetta in tempo utile e che fossero messi a disposizione i documenti per potersi preparare alla discussione.
Come minoranza si partecipava facendo osservazioni e proposte, che il più delle volte non venivano ascoltate (qualche volta sì), ed esprimendo quasi sempre voto contrario (qualche volta no). Ma si partecipava, perché quello era il compito.
Il Consiglio Comunale, nella sua totalità, è l'espressione politica del comune e dei suoi cittadini. Sono miei rappresentanti non solo i consiglieri per cui ho votato, ma anche gli altri, e pretendo che ognuno di essi ricopra al meglio il suo ruolo, di maggioranza o di opposizione, partecipando alle sedute, non scappando.
Mi offende, e spero offenda anche tanti altri verderiesi, il fatto che un gruppo abbia disertato il Consiglio, sottraendosi al dovere per il quale è stato eletto.
Distinti saluti,
Marco Bartesaghi
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco