Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 459.876.632
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 12 maggio 2022 alle 07:50

La Valletta: cinque colpi in pieno giorno e due ragazzi in fuga. Torna a preoccupare lo spaccio nei boschi tra Perego e Sirtori

Cinque colpi esplosi in pieno pomeriggio, poi due ragazzi visti correre fuori da un'area boschiva.

È accaduto a La Valletta Brianza lunedì 11 maggio, in via Roncaria, una strada immersa nel verde che da via Alessandro Volta (in direzione Sirtori) conduce a una grande cascina dove abitano cinque famiglie, e a un'altra residenza dove vive un unico nucleo.

Sono circa le 18:00 quando si sentono esplodere dei colpi. "Erano molto forti - ha spiegato una signora, - nessuno di noi ha pensato potessero essere petardi." È nel momento in cui alcuni residenti si affacciano sulla piccola via che due ragazzi escono dal bosco di corsa. "Erano due giovani" ha continuato la donna, spiegando che non si trattasse propriamente di ragazzini liceali, e che fosse difficile dire con certezza se fossero italiani o stranieri.

"Non abbiamo visto se avessero con loro una pistola, ma i colpi sono stati davvero forti e nessuno ha pensato potessero essere botti o petardi". A confermare quanto detto dalla signora è stato anche un altro vicino, la cui abitazione non dà direttamente sulla strada: "Noi abbiamo sentito i colpi, molto forti, ma essendo da questo lato non abbiamo visto chi è passato".

Sul posto si sono portate le forze dell'ordine, che hanno raccolto informazioni e in questi giorni stanno pattugliando l'area per monitorare la situazione. "Questo fatto non ce lo aspettavamo - ha spiegato il residente che ha udito i colpi. - Anni fa da queste parti passavano molte più persone, anche sospette, e c'era un certo via vai. Ora invece era da tempo che non passava più nessuno ed eravamo tutti tranquilli".

Sono tante le domande che restano dietro questo episodio: dall'identità dei ragazzi al perché fossero lì e cosa stessero facendo, se c'era qualcuno con loro, se stessero fuggendo da qualcuno.

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco