Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 364.057.277
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 22/11/20
Merate: 32 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 28 µg/mc
Lecco: v. Sora: 25 µg/mc
Valmadrera: 26 µg/mc
Scritto Giovedì 28 luglio 2011 alle 19:02

Candy: ammortizzatori sociali, ricollocazione per 76 lavoratori, sistema di incentivazione individuale. Le proposte del protocollo


A seguito di un’assembla promossa alla Candy nel pomeriggio di oggi è stato deciso che saranno i lavoratori, presenti da maggio con un presidio fisso fuori dai cancelli e in cassa integrazione fino a fine agosto, a esprimersi attraverso un referendum sul protocollo siglato all'alba di giovedì e volto a garantire l’occupazione, seppur in una forma diversa, per il maggior numero di dipendenti. “Si tratta di un segnale forte di continuità, un risultato positivo che è il frutto di una lunga trattativa giunta a questo risultato anche grazie a loro, al modo dignitoso con cui i lavoratori hanno affrontato l’annuncio della chiusura senza mai mollare” ha spiegato Luigi Panzeri, delegato Fiom Cgil che segue fin dall’inizio la vertenza Candy insieme alla rappresentanza Fim Cisl. “Questo risultato è la dimostrazione che l’unione delle tante voci dei lavoratori e delle istituzioni scese in prima linea in difesa dei dipendenti Candy sono state ascoltate. Saranno i lavoratori ora a decidere se il protocollo di intesa diventerà effettivo”. Nella mattinata di venerdì il futuro dei lavoratori Candy sarà deciso, proprio da loro.
Ed ecco il comunicato diramato dall'ufficio stampa dell'azienda.

Candy Group e le OO.SS., nell’incontro di mercoledì 27 luglio, hanno siglato un protocollo di intesa, che sarà sottoposto all’approvazione dei lavoratori, finalizzato alla gestione del problema occupazionale causato dalla decisione aziendale di cessare le produzioni della Bessel a S.M. Hoé (Lecco). Tale protocollo prevede:
-    La cessazione della produzione di lavastoviglie e lavatrici Aquamatic in Bessel entro il corrente anno (fine ottobre per le lavastoviglie; fine anno per le Aquamatic).
-    Il ricorso ad ammortizzatori sociali quali il Contratto di Solidarietà prima, la Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria successivamente e, in parallelo, la Mobilità per favorire la ricollocazione dei lavoratori o l’aggancio ai requisiti pensionistici per i lavoratori interessati.
-    La ricollocazione a Brugherio, a conclusione del periodo dei Contratti di Solidarietà, di circa 60 lavoratori oltre a ulteriori 16 lavoratori che verranno ricollocati già nei prossimi mesi.
-    Un sistema di incentivazione individuale che favorisca la ricollocazione sul territorio anche mediante il supporto di un servizio di outplacement.
L’intesa raggiunta verrà perfezionata nel corso del mese di settembre anche attraverso specifici accordi volti alla definizione di tutti gli aspetti contrattuali, amministrativi e operativi.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco