• Sei il visitatore n° 467.713.413
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 11 aprile 2022 alle 16:54

 Merate: il circolo PD in piazza con gli indirizzi programmatici


Il circolo del Partito Democratico di Merate è tornato con i gazebo in piazza. Domenica 10 aprile è stato allestito il proprio banchetto, a distanza di quasi un anno dall'ultimo. E si tratta perciò anche del primo da segretario del circolo per Mattia Salvioni, eletto dagli iscritti lo scorso 17 marzo. Il successore di Gino del Boca ha in serbo una piattaforma digitale aperta a tutti, dunque anche ai sostenitori e non solo ai tesserati. Un punto di incontro interattivo a portata di clic, una sorta di forum con una bacheca in costante aggiornamento su alcuni argomenti ritenuti focali. Questo è uno dei tre indirizzi che si è dato il circolo locale e che si interseca con l'idea di istituire dei tavoli di lavoro. I primi due temi entreranno nella discussione nelle prossime settimane: uno sulla sanità e sul presidio ospedaliero cittadino, l'altro sull'ambiente e i trasporti. Le osservazioni potranno confluire poi in eventi in presenza con personalità di riferimento per i settori trattati. Tentativi nemmeno tanto celati di iniziare a carburare in vista delle elezioni amministrative del 2024. Terza linea di azione in questa fase è di rendere il circolo l'anello di congiunzione tra i livelli nazionale e regionale del partito e gli iscritti del territorio di Merate e del Meratese. Intanto le riunioni del circolo PD stanno avendo cadenza quindicinale, abitualmente di martedì alle ore 21.00 presso la sede meratese di via Trento o collegandosi alla videoconferenza a distanza.

Il gazebo è stata l'occasione per promuovere la raccolta firme "SOS Medici di Base" del PD regionale e chiedere così alla Giunta Fontana di garantire più medici di base, più pediatri e un rafforzamento della medicina territoriale. Viene richiesta una migliore programmazione sulle politiche sanitarie, una maggiore formazione del personale, incentivi per esercitare la professione nelle aree particolarmente scoperte e infine la sburocratizzazione del sistema sia per i pazienti sia per i medici.

M.P.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco