Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 460.034.596
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 15 marzo 2022 alle 15:01

Dalle cure cardiochirurgiche ai più piccoli fino agli aiuti in Ucraina. Ecco Hesperia Bimbi

Hanno viaggiato in tante parti del mondo portando cure, speranza e formazione. Cambogia Uganda, Zimbawe. Qui hanno visitato e poi operato (in Italia) bambini con problemi cardiologici per i quali non ci sarebbe stato futuro, hanno curato patologie diffuse che in certe parti del mondo sono letali e hanno formato medici per dare loro l'indipendenza e la possibilità di crescere e svilupparsi.

Questa volta, però, la richiesta di aiuto ha bussato al cuore dei volontari di Hesperia Bimbi da molto vicino. E nessuno è potuto restare indifferente.
Così una delegazione dell'associazione, costola di Hesperia Hospital di Modena, che con medici e infermieri si occupa di curare gratuitamente bambini del mondo, ha raggiunto il punto di raccolta a Przemysl in Polonia consegnando pacchi di farmaci, vestiti e alimenti che alcuni volontari hanno poi portato all'interno dei confini ucraini, raggiungendo un monastero adibito a riferimento per lo smistamento della merce.

Alcune immagini della recente missione al confine con l'Ucraina

Tra costoro c'erano anche il presidente dottor Paolo Pisani e uno dei consiglieri, il cernuschese Maurizio Biella.
"A darmi la spinta per far dare il nostro aiuto in questa emergenza è stato mio figlio" ha raccontato il dottor Pisani "in 48 ore abbiamo raccolto quello che ci serviva e siamo partiti. I nostri pacchi sono arrivati fin oltre i confini e hanno dato un sostegno alla gente in difficoltà. É stata un'esperienza profondamente scioccante ma ci ha confortato vedere la solidarietà europea, che arrivava da tutti i paesi. Nel viaggio di ritorno siamo riusciti a portare con noi due mamme e quattro bambini che sono già alloggiati e al sicuro".
Galleria immagini (clicca su un'immagine per aprire l'intera galleria):

Hesperia Bimbi è una realtà nata dalla volontà di alcuni medici, infermieri, operatori sanitari che, dopo avere prestato servizio in Hesperia Hospital di Modena, hanno deciso di unirsi in una onlus mettendo assieme le loro esperienze di missione nell'ambito della cardiochirurgia. In sei mesi il sodalizio, che collabora comunque con altre realtà come Mission bambini di Milano con il dottor Stefano Marianeschi responsabile cardiochirurgia pediatrica del Niguarda, ha preso forma ed è partito. Uno dei paesi con cui è in stretto contatto è l'Albania dove sono state fatte diverse spedizioni, visitati centinaia di bambini, specialmente nella parte nord del paese, la più povera, e poi portati in Italia per essere operati.

 

Tra gli scopi, però, non c'è solo quello di curare e salvare ma anche di fare formazione perchè solo così si può garantire un futuro che possa reggersi su risorse proprie. "Ogni anno ci facciamo carico di un medico già laureato e specialista, che viene da uno dei paesi dove operiamo, come l'Africa, per offrirgli un master in cardiochirurgia" ha proseguito il dottor Pisani "Attualmente con noi c'è una dottoressa dell'Uganda che resterà un anno a Hesperia Hospital. E' sostenuta da Hesperia Bimbi e alla fine dello stage farà la tesi e avrà il suo master, potendo poi tornare nel suo paese a lavorare e a dare il contributo. Non vogliamo portare l'acqua nel deserto, ma lo scavatore per trovare l'acqua".

E con loro il deserto a tanti piccoli rivoli d'acqua si sta già abbeverando.

Per maggiori informazioni http://www.hesperiabimbi.org/

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco