Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 98.710.757
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
 
redazione
Via Carlo Baslini 5
Merate (Lc)

Tel. 039 990.28.81
Fax. 039 990.28.83
P. Iva 02533410136

I nostri nomi
link utili
bandi e concorsi
annunci di lavoro
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 12/05/13

Merate: 10 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 09 µg/mc
Lecco: v. Sora: <9 µg/mc
Valmadrera: 7 µg/mc
Moggio: 3 µg/mc
Scritto Mercoledì 14 gennaio 2009 alle 15:48

Riflettiamo bene prima di giudicare

Vorrei rispondere a quella persona che dice che Marco è un mostro e non si può pensare diversamente mettendosi nei panni dei genitori dell`investito. Lei dice "se capitasse a vostro figlio?" e io rispondo "e se capitasse a vostro figlio di fare un incidente e di scappare per chissà quale motivo, come reagireste vedendo che ormai è stato etichettato a vita come un mostro?" Non rispondete che vostro figlio non scapperebbe mai.....in certe situazioni ci si bisogna trovare, è veramente impossibile avere la certezza di cosa sapremmo fare. Riflettiamo da entrambe i lati. Dal lato di un ragazzino che lotta tra la vita e la morte e dal lato di un ragazzo etichettato come un mostro e ormai abbandonato dal mondo intero. Io non esprimo giudizi, almeno finchè non saranno fatte le indagini e accertate le responsabilità. Ovvio che cosa gravissima è l`emissione di soccorso e la fuga, su questo non si discute. Ma su tutto il resto riflettiamo bene prima di emettere sentenze.

 

Lettera firmata



© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco