Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 98.710.757
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
 
redazione
Via Carlo Baslini 5
Merate (Lc)

Tel. 039 990.28.81
Fax. 039 990.28.83
P. Iva 02533410136

I nostri nomi
link utili
bandi e concorsi
annunci di lavoro
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 12/05/13

Merate: 10 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 09 µg/mc
Lecco: v. Sora: <9 µg/mc
Valmadrera: 7 µg/mc
Moggio: 3 µg/mc
Scritto Mercoled 14 gennaio 2009 alle 15:16

Osnago: uno sguardo dall'Africa, ecco
la mostra delle maschere al 全. Pertini'

Volti stilizzati, primitivi, astratti: chi visiterà il Centro Pertini in questi giorni si sentirà osservato da molti occhi, lo sguardo collettivo delle maschere esposte in mostra. E’ stata inaugurata il 13 gennaio ‘Cara Africa. Maschere dal continente nero’, una mostra organizzata dall’associazione culturale Banlieue in collaborazione con la biblioteca comunale di Osnago e con il patrocinio e contributo della Provincia di Lecco. Le maschere esposte sono state gentilmente prestate da Alberto Casiraghy delle Edizioni PulcinoElefante che, nel corso degli anni, si è sentito sempre più attratto dall’arte africana, riempiendo pian piano la propria casa di maschere.

 

 

Ma il Pertini ospita anche delle opere di artisti contemporanei, a cui è stato proprio chiesto di reinterpretare il tema della maschera africana (Mauro Benatti, Angela Caremi, Alberto Casiraghy, Andrea Cereda, Marta Colombo, Armando Fettolini, Bruno Freddi, Carlo Oberti, Gaetano Orazio, Dolores Previtali, Pierluigi Puliti, Michele Sangineto, Fabio Sironi).



Presenti all’inaugurazione Giuseppe Brivio della Banlieue, Alberto Casiraghy, Mbaye-Ndiaga e, special guest, Arnoldo Mosca Mondadori. In apertura della serata una emozionante performance artistica ma l’evento ha riunito anche i partecipanti del corso di storia dell’arte di Simona Bartolena che ha tenuto così un interessante lezione sulle influenze del primitivismo nell’arte contemporanea.

 

 

 

 

‘ Dalla seconda metà dell’800 l’arte africana è arrivata in Europa, grazie al colonialismo. Gli artisti si trovano per la prima volta a confronto con un concetto estetico diverso, una nuova idea del bello e ne rimangono affascinati, per varie ragioni. Dal primitivismo come reazione alla ricerca tecnica e al positivismo, al mondo africano come paradiso perduto, al fascino spirituale di questi luoghi: le ragioni delle influenze dell’arte africana sono molte. Fra i più appassionati artisti troviamo gli espressionisti, in particolare la Die Brucke ma anche Picasso e il suo ‘Les demoiseilles d’Avignon’ forse il più celebre esempio dell’influenza dell’arte africana su quella europea. Ci sono anche influenze più sottili come in Paul Klee’. Ogni artista, in base al proprio pensiero, alla corrente cui apparteneva, al paese d’origine, è stato influenzato e ha ripreso in qualche modo l’arte africana. Dopo gli interessanti spunti forniti da Simona Bartolena sono stati Alberto Casiraghy, Mbaye-Ndiaga e Arnoldo Mosca Mondadori ad esprimersi sulle maschere e sull’Africa. Mondadori in particolare ha sottolineato come ‘un viaggio in Africa ti fa capire che è una presunzione l’idea di andare là e fare del bene. Quando arrivi e vedi i bambini in mezzo alla spazzatura ti va via tutto il buonismo, inizi a vivere una dimensione spirituale intensa e impari a tacere, a guardare queste persone che vivono senza ego’. La stessa arte di fare maschere è anonima e solo per il gusto di creare qualcosa, un’ideologia che nell’Occidente risulta difficile da comprendere. La mostra rimarrà aperta dal fino al 25 gennaio con I seguenti orari: martedì e venerdì 20.45-23; sabato e domenica 10-12; 15-19.30. di apertura della mostra

 

Sara Pinotti


 

 



© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco