Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 98.710.757
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
 
redazione
Via Carlo Baslini 5
Merate (Lc)

Tel. 039 990.28.81
Fax. 039 990.28.83
P. Iva 02533410136

I nostri nomi
link utili
bandi e concorsi
annunci di lavoro
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 12/05/13

Merate: 10 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 09 µg/mc
Lecco: v. Sora: <9 µg/mc
Valmadrera: 7 µg/mc
Moggio: 3 µg/mc
Scritto Mercoledì 14 gennaio 2009 alle 09:31

Troppe accuse contro Marco

Voi giornalisti avete urlato al mondo che Marco era ubriaco perchè 4 ore dopo l`incidente aveva un tasso alcolemico pari a 1,01 e quindi al momento dello scontro il tasso era sicuramente più alto. A nessuno è venuto il dubbio che possa anche aver bevuto DOPO l`incidente??? Lasciamo fare le indagini prima di sparare a zero!!! L`unica accusa che si può imputare è che sia scappato ed è una cosa davvero grave e vergognosa. Per il resto, per favore, non giudichiamo prima di avere gli esiti delle indagini. Chi ha tagliato la strada a chi? Il semaforo non funzionava e non funzionava già dal pomeriggio. E tra l`altro, nemmeno nel pomeriggio s`è vista l`ombra di un vigile....Eppure in quell`incrocio di incidenti ne succedono non di rado....

 

Una lettrice


Rispondo per noi, che certo non abbiamo urlato né, meno che mai, accusato Marco di guidare ubriaco. Le indagini le fanno altri e per fortuna il giudizio compete al magistrato. Sappiamo invece che Marco è un gran lavoratore, ci è stato detto da tutti, che inizia prima dell`alba e finisce a sera. Che è un uomo "che non farebbe del male a una mosca" come ci ha confermato un suo collega. Purtroppo ha perso la testa, non si è fermato. Può capitare, quando ci si rende conto che un istante può stravolgere una vita intera. Noi seguiamo e seguiremo gli eventi senza emettere alcun giudizio. Sperando soltanto che il ragazzo riesca a tornare a casa dalla sua famiglia.


© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco