Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 364.060.186
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 22/11/20
Merate: 32 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 28 µg/mc
Lecco: v. Sora: 25 µg/mc
Valmadrera: 26 µg/mc
Scritto Martedì 19 luglio 2011 alle 19:21

Meratese: in un anno il prezzo della benzina è salito alle stelle. Un automobilista 'medio' in 12 mesi spenderà fino a 500 euro in più

In un anno il costo del carburante è salito alle stelle con rincari di diversi punti percentuale. Aumenti che si fanno sentire soprattutto quando ci si accorge che il pieno fatto pochi giorni prima non basta mai e che la lancetta del serbatoio è sempre vicina alla riserva. Una situazione che sta diventando davvero insostenibile e che, in un periodo difficile per tutti, va a pesare in maniera rilevante sull'economia proprio perchè le famiglie si affidano al trasporto per raggiungere il posto di lavoro o per svolgere la propria professione e, dunque, dell'auto non ne possono in certi casi fare davvero a meno.
Abbiamo stilato una classifica del costo del carburante proposto dalle diverse compagnie petrolifere sul territorio, basato sui prezzi di oggi martedì 19 luglio e considerando un automobilista medio che percorre circa 18mila km all'anno. Il nostro "signor Rossi", possessore di una macchina che percorre con un litro di carburante 12 km, consumerà annualmente 1500 litri di benzina o gasolio.
Al di là delle differenze di spesa a seconda di dove si rifornisce, con risparmi nell'ordine anche dei 150 euro se si affida alle pompe bianche (quei distributori indipendenti cioè non correlati alle marche tradizionali delle compagnie petrolifere), la vera diversità è rappresentata dal "delta" sul 2010. I rincari dei prezzi dei carburanti porteranno il nostro automobilista a spendere, in un anno, anche 300-400-500 euro in più. Praticamente la rata mensile di un mutuo.
Chiaramente la vera salvezza è rappresentata dal GPL (metà circa di diesel e benzina senza piombo).
Ma lasciamo parlare le tabelle con i dati e le differenze sull'anno precedente.

Saba Viscardi
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco