Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 438.709.496
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 02 dicembre 2021 alle 17:47

Brivio: in Aula l'elenco dei lavori pubblici fatti o in divenire. Nuovi posti al cimitero

Terzo consiglio comunale del mandato Airoldi bis. Due i punti all'ordine del giorno della seduta del 30 novembre, gli stessi in discussione in questi giorni in tutti i Municipi del territorio ma senza il “nodo” Retesalute che a Brivio arriverà dunque al pettine alla prossima assise.
L'assessore alle finanze Roberta Agostoni ha presentato l'ultima variazione al bilancio di previsione per l'esercizio 2021/2023 mentre la collega di Giunta Elisa Rossi ha introdotto il tema successivo ovvero “modifiche e integrazioni al programma triennale 2021/2013 ed elenco annuale 2021 dei lavori pubblici da realizzare”, lasciando poi la parola al suo predecessore Lorenzo Mazzoleni chiamato a relazionare sulle opere – portate a termine, in corso o in divenire – iscritte per l'anno che sta ormai volgendo al termine.

L'assise

Lungo l'elenco di voci, anche per scelta dell'amministrazione che - “ai fini della trasparenza” - ha optato per inserire nel documento anche interventi di importo inferiore a 100.000 euro pur non essendo formalmente tenuta a farlo.
18.000 euro il costo sostenuto per la realizzazione (completata) dell'impianto di videosorveglianza comunale a cui si aggiungeranno ulteriori occhi elettronici nell'ambito del progetto sovracomunale capitanato dal comune di Lomagna (prossimo a essere concretizzato), per una spesa a carico di Brivio pari a 8.540 euro.
2.500 euro sono andati per manutenzioni in biblioteca (luci di emergenza). 80.000 euro per interventi straordinari su fabbricati e dunque per la caserma dei Carabinieri e il Municipio, con ulteriori 100.000 euro convogliati poi per la messa in sicurezza del Comune (in corso il rifacimento delle facciate), oltre a 10.000 euro spesi per la sostituzione del portone dato alle fiamme tempo fa (in arrivo).
54.000 euro sono stati investiti per gli edifici scolastici. 25.000 euro per la messa in sicurezza del Torrente Bevera – questione in relazione alla quale la minoranza è tornata a chiedere interventi risolutivi -  e 137.000 euro per manutenzioni su strade e sottoservizi.
E ancora: 28.600 euro – incamerati dalla Regione – sono stati girati a Aler per il recupero un immobile adibito a servizi abitativi pubblici (SAP) non assegnabile al momento per carenze manutentive in via Santi Patroni.
119.000 euro andranno per il rifacimento del manto erboso del campo da calcio al centro sportivo, dove l'opposizione ha segnalato un problema di sicurezza sulle tribune, “settore” che sarà interessato da un nuovo lotto di attesi lavori, in fase di progettazione. “In primavera” a detta di Mazzoleni, invece, sarà posato il nuovo prato.
75.000 euro il costo per l'intervento di rigenerazione urbana – in corso – per creare un'area di sgambamento per cani e un'area fitness in via XXV a Beverate (argomento al centro anche di una delle variazioni di bilancio, con l'aggiunta di 15.000 euro rispetto all'iniziale preventivo dei costi per la scelta – cautelativa – dell'amministrazione di posare un tappetino antitrauma, pur non essendo obbligatorio, nella zona dove troveranno posto le attrezzature ginniche e in particolare il “castello”).
Per il 2021, inserite poi voci di spesa per la manutenzione delle pavimentazioni in porfido in via Prinetti e in piazza Frigerio (12.500 euro); la manutenzione dell'illuminazione pubblica (15.000 euro); la riqualificazione di Piazza don Carlo Viganò a Beverate (10.000 euro).

L'area dove sarano realizzati i nuovi loculi. Sotto la zona dove saranno ricavati altri posti a terra

Completano l'elenco i cimiteri: 22.000 euro (contributo regionale) per lavori straordinari presso il camposanto della frazione (già interessato recentemente da interventi) e 115.000 euro per quello del capoluogo. Su esplicita domanda del consigliere d'opposizione Alfonsa (Alessandra) Ventrice – così interessata al tema, anche per interesse professionale, da porre la domanda quando ancora si stava discutendo delle variazioni al bilancio – il geometra Marco Manzoni, a capo dell'Ufficio tecnico, ha relazionato l'assemblea circa la carenza di spazi a Brivio e quanto l'amministrazione ha in programma di fare per ovviare il problema. 12 posti a terra saranno disponibili nell'immediato nell'area dell'ingresso secondario del cimitero semplicemente andando a ridefinire gli attuali cordoli di delimitazione dei viali. Altre sepolture si otterranno procedendo con le verifiche sulle esumazioni. Nuovi loculi, infine, sono previsti nell'area a sinistra rispetto al cancello d'accesso principale. I lavori saranno assegnati a stretto giro insieme alle necessarie manutenzioni già previste.
All'assessore Rossi, invece, “siccome l'amministrazione è nuova”, il compito di procedere poi all'aggiornamento del piano triennale in riferimento agli anni 2022 e 2023.
Entrambi i punti all'ordine del giorno sono stati approvati con l'astensione della minoranza (assente il candidato sindaco non eletto Massimiliano Colla).
A.M.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco