Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 438.432.358
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 26 novembre 2021 alle 18:35

Merate: via per Robbiate, violato il divieto 7.30 - 8.30, a rischio i bimbi del piedibus

Buongiorno

a nome di diverse famiglie residenti nel centro storico di Novate, segnaliamo una situazione alquanto pericolosa che sperimentiamo tutte le mattine.

L'accesso da via per Robbiate verso il centro storico con immissione da via Cerri

Lungo via Vittorio Veneto, dalla piazzetta, e poi proseguendo per tutta via campi è un continuo sfrecciare di automobili e motorini ad alta velocità. E questo per tagliare il semaforo di via Cerri che tra le 7.30 e le 8.30 è particolarmente congestionato con lunghi incolonnamenti.

Si tratta per lo più di non residenti che, imboccando via per Robbiate, "tagliano" l'incrocio e si ricollegano con la strada principale, una volta percorso via campi. La strada, a senso unico, stretta e con i passi carrai a ridosso della strada, senza marciapiedi, è utilizzata in quella fascia oraria anche dai bambini che con gli accompagnatori raggiungono la fermata del piedibus verso Montello. Sono costretti a camminare radenti al muro, per non rischiare di essere travolti, con il loro zainetto al traino.

Stessa cosa per chi esce dalla sua proprietà: il muso che "spunta" sulla strada rischia di essere "falciato" dai mezzi in transito.

Eppure all'imbocco di via per Robbiate c'è un cartello, posto dall'allora comandante Donato Alfiniti proprio per ovviare a questo potenziale pericolo, che intima da lunedì a venerdì dalle 7 alle 9 addirittura il divieto di transito ad esclusione degli autorizzati, della cittadinanza e delle attività residenziale. Ergo: chi deve tagliare il semaforo da qui non può passare. Il problema è che senza controlli tutti ci provano e gli va pure bene.

Via Vittorio Veneto

Consapevoli di non poter chiedere una presenza fissa di una pattuglia della polizia locale, chiediamo che a "random" ci siano dei passaggi. Sarebbe sufficiente stazionare l'auto in fondo a via campi e fermare una decina di auto, sanzionarle e "diffondere" i risultati. Probabilmente tempo qualche settimana e la situazione andrebbe migliorando. Qui non è un problema di traffico ma di potenziale pericolo soprattutto per i pedoni che non hanno lo spazio per ripararsi, se non schiacciarsi contro il muro. Sarebbe anche utile modificare il cartello precisando meglio che il transito in quella fascia oraria è consentito soltanto ai residenti nel tratto interessato. Come avviene per la zona a traffico limitato.

Un gruppo di residenti
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco