Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 427.852.994
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Domenica 14 novembre 2021 alle 17:29

Merate: anche i ragazzi di 5^C del Viganò al freddo. L'appello all'assessore Rocca

Dopo la protesta degli studenti della classe 4B per il freddo persistente nella loro classe a causa di un malfunzionamento all'impianto di riscaldamento e dell'assicurazione dell'assessore provinciale Felice Rocca di un intervento immediato per risolvere la problematica, che pareva essere limitata ormai a una sola classe, ora sono i ragazzi di 5C a chiedere aiuto.
Dal 15 ottobre, infatti, la loro aula, situata al piano interrato è fredda, con una temperatura che si aggira, stando alle misurazioni effettuate dagli studenti, attorno ai 15 gradi. Impossibile dunque fare lezione pur indossando giacche e sciarpe, per via anche della necessità di arieggiare gli ambienti, nel rispetto delle normative anticovid.
nome: Classe 5C
email:
titolo: Freddo al Viganò

Facciamo seguito all'articolo apparso ieri in merito al problema delle lezioni al freddo presso l'Istituto Viganò di Merate, per comunicare all'assessore provinciale Rocca Felice che la 4B non è l'unica classe al freddo.

Dal 15 ottobre, nella nostra classe 5C, situata al piano -1 (già di per sé il sotterraneo è più buio e freddo degli altri piani della scuola), i caloriferi sono risultati sempre spenti.

Di conseguenza le lezioni vengono effettuate al freddo, e con il rispetto delle norme anti-Covid che prevedono l'apertura delle finestre per consentire un adeguato ricambio d'aria, la situazione alcune mattine è insostenibile.

Abbiamo rilevato la temperatura in classe che si attesta attorno ai 15 gradi, al di sotto dei limiti consentiti.

I rappresentanti d'Istituto hanno esposto la problematica alla Dirigente scolastica che ha comunicato agli stessi, che il problema è di competenza provinciale.

Riteniamo che la questione relativa all'impianto di riscaldamento sia più diffusa di quanto indicato dall'assessore Rocca.

Speriamo che al più presto venga trovata una soluzione per poterci consentire di svolgere le lezioni all'interno di un ambiente che rispetti le normative.

Cordiali saluti.

5C

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco