Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 429.865.063
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 04 novembre 2021 alle 11:25

Merate: il dottor Michele Bonanomi torna in servizio per sostituire … la sua sostituta

Dopo due mesi dalla pensione il dottor Michele Bonanomi è tornato nuovamente in servizio. Fino al 12 novembre nello "storico" studio di via De Amicis a Merate, di fronte all'area Cazzaniga, i pazienti che erano "passati di mano" ritorneranno a vedere il suo volto.


Una soluzione provvisoria ma necessaria e che è stata possibile grazie alla disponibilità del dottor Bonanomi che, per etica, ha accettato la richiesta di ATS di non lasciare disorientata e senza assistenza l'utenza. Da inizio settembre, infatti, a prendersi in carico il migliaio di pazienti dello storico medico di famiglia era stata la dottoressa Giulia Albo, giovanissima, alla sua prima esperienza. La stessa, però, avrebbe deciso nelle ultime settimane di intraprendere un percorso professionale differente che l'ha portata a lasciare l'incarico, che era comunque provvisorio, a Merate. E il posto è tornato vacante. La carenza cronica dei medici di famiglia un po' ovunque e le difficoltà non solo a trovare titolari di cariche definitive ma anche provvisorie, ha portato l'ATS a contattare nuovamente Bonanomi che fino al 12 novembre tornerà a prestare servizio dunque a Merate, negli stessi orari definiti dalla dottoressa Albo.
C'è da ritenere che si trovi poi un nuovo sostituto, in attesa del bando di concorso e sempre nella speranza che lo stesso non vada deserto come già accaduto.
S.V.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco