Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 429.435.749
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 19 ottobre 2021 alle 10:18

Robbiate: 22 km sui pattini lungo la ciclabile di Zogno per l'atleta ipovedente della ASD Padernese, Valentina Vignali

Domenica 17 ottobre l'ASD Padernese di Paderno d'Adda, storica società rotellistica tra le più blasonate in Italia ha organizzato una pattinata sulla ciclabile Zogno/Piazza Brembana dedicata alla propria atleta Valentina Vignali, gravemente ipovedente, che da 5 anni svolge la pratica del pattinaggio di velocità in line.

CLICCA SULLE FOTO DI GRUPPO PER INGRANDIRE

 

La ventiduenne è stata guidata dal suo istruttore Paolo Silva e da tutti gli atleti agonisti della squadra che hanno percorso a turno un tratto di strada accompagnando Valentina.
Il pattinaggio in linea non è uno sport facile: occorre grande coordinazione, in particolare equilibrio, oltre che forza e resistenza.

Valentina con Umbertina Ravasi e il suo allenatore Paolo Silva

 

Se a praticare questo sport è una persona che non dispone del senso della vista tutta l'attenzione si deve spostare sulla propriocezione, cioè sulla consapevolezza della posizione del proprio corpo nello spazio in relazione all'ambiente. La cosa è tutt'altro che facile!!

I ragazzi che hanno guidato Valentina nell'impresa, per prepararsi a tale arduo compito, hanno svolto allenamenti mirati presso il loro pattinodromo sito in via Airoldi a Paderno d'Adda, a poche centinaia di metri dal ponte in ferro che unisce la sponda bergamasca a quella lecchese.
La sfida lanciata da Valentina e da tutta la Padernese è volta a dimostrare che lo sport può e deve essere per TUTTI anche per chi, in apparenza, dovrebbe rinunciare alla sua pratica.

E Valentina ce l'ha fatta!! Ha percorso tutti i 24 km in circa 2 ore, terminando molto affaticata ma estremamente felice per l'impresa compiuta. Insieme a lei felicissimo il suo istruttore Paolo Silva e tutti gli atleti della ASD Padernese con i loro allenatori Gianni Peverelli e Beppe Silva, insieme al Presidente Umbertina Ravasi e a tutti i genitori che si sono con grande passione prodigati affinchè l'importante iniziativa andasse in porto.
Una grande impresa per la ventiduenne di Robbiate che dà speranza a tutti coloro che soffrono di una disabilità sensoriale.

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco