Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 428.284.092
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 16 ottobre 2021 alle 16:46

Paderno: in cc, variazioni per interventi su strade e manutenzione del verde

È stato relativamente veloce il consiglio comunale di Paderno d'Adda che si è tenuto a cascina Maria, mercoledì 13 ottobre, in quanto si è trattato principalmente di approvare alcune variazioni al bilancio di previsione per il triennio 2021-2023 di modo da poter iniziare a impegnare i fondi in vista di nuovi lavori. A occuparsi della trattazione del punto è stato il vicesindaco con delega al bilancio, Gianpaolo Villa, menzionando come primo intervento la richiesta di accedere al bando "sport outdoor" di Regione Lombardia per l'ottenimento di un finanziamento di 80 mila euro ai quali verranno stanziati altri 20mila euro di avanzo di amministrazione per la realizzazione di un'area recintata all'aperto - che sorgerà in quella striscia verde sul lato via Roma dove attualmente è stata collocata una porta da calcio - dove ubicare un campetto da calcio, da basket e da ping-pong. "Abbiamo necessità di creare uno spazio per i giovani della fascia pre adolescente che ha l'esigenza di trovare un ambito proprio, oltre a quello del centro sportivo di via Airoldi, e che rappresenti una soluzione idonea con il resto della comunità" così ha commentato il primo cittadino, Gianpaolo Torchio, in merito all'area ludico-sportiva.

Il vicesindaco Gianpaolo Villa, il sindaco Gianpaolo Torchio e la segretaria comunale Emanuela Seghizzi


Sempre dall'avanzo di amministrazione sono stati poi stanziati 40mila euro che verranno impiegati per la riqualificazione dei locali della biblioteca (mobili più impianto elettrico) e per dare una rinfrescata alle aule del secondo piano destinate alle associazioni locali, alle riunioni o per altri usi generici. Tra questo vi è anche l'idea di creare un'aula studio per i ragazzi le cui modalità di fruizione saranno concordate e gestite dalla consulta giovani padernese.
Sul piano dei lavori pubblici invece è stato predisposto un ulteriore spostamento di 40mila euro (di cui 14 per Enel e il resto per il gas) destinato ai lavori su via della Rebusta. Su questo punto è intervenuto l'assessore competente, Valentino Casiraghi, "ll problema di via della Rebusta sono i dislivelli e le uscite che non devono essere di interferenza con la macchina delle onoranze funebri. Non è possibile allargarsi ulteriormente altrimenti i muretti andrebbero a cedere. Il punto è riuscire a trovare un grado di angolatura. Nei prossimi giorni si farà un altro sopralluogo per cominciare i lavori dal ponticello fino alla chiesa. Successivamente si interverrà dal ponticello fino a piazza Colnaghi (dove sorge la ex Imec). Per via Edison e via Airoldi l'intervento avverrà nei primi mesi del 2022".

I consiglieri di maggioranza

Sul punto è intervenuto anche il consigliere di minoranza Ambrogio Andreotti, "Sono dell'idea che questo intervento rimanga un qualcosa a metà perché la questione dell'area ex Imec non so se verrà risolta. Sono un po' negativo su questo punto, anche se mi auguro di sì, così risolveremmo anche il problema di via Airoldi" ha detto Andreotti facendo poi un ultimo appunto sulla pericolosità di via Ugo Festini e la necessità di un intervento al più presto. Il primo cittadino Torchio è intervenuto per chiarire che in merito a via della Rebusta vi erano state alcune interferenze così che il comune si era interposto proprio per ottenere il ribassamento della strada. Il motivo per cui non si fa tutta la parte fino a piazza Colnaghi è perché "toccare in quei punti è molto pericoloso, c'è un muro di contenimento più un muro a nord dove rimettere mano potrebbe essere rischioso". Si attende invece sulle tre opere principali che fanno parte del progetto di rigenerazione urbana (pavimentazione di via Manzoni, l'incrocio di via Roma e l'hub di bike-sharing) la risposta al bando per ottenere i finanziamenti che Regione Lombardia ha nuovamente posticipato al 30 di novembre.
L'ultima consistente variazione riguarda invece la manutenzione del verde pubblico, in un'ottica più ampia e duratura, per la quale sono stati impegnati 33mila euro. Anche in questo caso è intervenuto l'assessore Casiraghi per spiegare nel dettaglio gli interventi in programma, "si interverrà sul taglio, ogni anno, al 30% con un agronomo agendo sia in altezza che sull'allargamento delle foglie. Il primo intervento riguarderà sicuramente via Gasparotto dove i platani della stazione e i tigli sono diventati troppo alti". Accanto a questi interventi, ha spiegato Casiraghi, - che permetteranno anche di valutare lo stato di salute delle piante visto che ve ne sono forse 4 o 5 da abbattere perché vuote all'interno e quindi pericolose - ve ne saranno poi altri di prevenzione, quali la pulitura dei tombini.

La minoranza: Ambrogio Andreotti, Matteo Crippa e Emma Zucchi

In conclusione, il vicesindaco Villa, ha aggiornato l'assise anche in merito al congresso internazionale per la candidatura del san Michele a patrimonio Unesco, e per il quale erano stati spesi soldi di parte corrente, ma a causa della mancanza di francesi e portoghesi la manifestazione che era in previsione per il mese corrente sarà posticipata alla prossima primavera. In merito a Retesalute: sono stati già accantonati 115mila euro e ne sono stati aggiunti altri 2.400 euro.
Si è messo dunque in votazione il punto, che ha ottenuto l'approvazione della maggioranza e tre astensioni da parte dei consiglieri di minoranza, Ambrogio Andreotti, Emma Zucchi e Matteo Crippa.
F.Fu.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco