Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 419.601.664
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Merateonline > Associazioni > Associazione Mehala
Scritto Lunedì 11 ottobre 2021 alle 11:51

Paderno: Mehala alla Marcia della Pace a manifestare per fraternità e democrazia


Ai 24 chilometri che si sono percorsi ieri mattina, domenica 10 ottobre, in occasione della famosa Marcia per la Pace, da Perugia fino ad Assisi, ha preso parte anche una rappresentanza della onlus "Mehala", che ha sede a Paderno D'Adda, e che si occupa di adozioni internazionali in India e Burkina Faso. I genitori membri del sodalizio insieme ai propri figli hanno marciato insieme ad altri 30 mila partecipanti tenendo alto il motto del prendersi cura (I care) - lo slogan scelto per l'edizione di quest'anno, che celebra i sessant'anni dalla prima marcia organizzata nel 1961, da Aldo Capitini. 



Galleria immagini (clicca su un'immagine per aprire l'intera galleria):
Il corteo che ha portato fino a Perugia e Assisi il logo del piccolo ente padernese, ha retto nel corso della marcia - partita dai Giardini del Frontone a Perugia e terminata alla Rocca Maggiore di Assisi - un cartellone con la scritta "Siamo tutti sulla stessa barca", oltre a svariate bandiere arcobaleno. Notati e intervistati da una telecronista del TG3 il gruppo ha manifestato le motivazioni dell'essere presenti alla manifestazione che celebra ideali quali la pace,  la fraternità e la democrazia.

E posto l'attenzione sul tema dell'adozione, "È una bella sfida, molto impegnativa  ma che dà grandissimi ritorni. Insomma questo prendersi cura dall'infanzia, anche dimenticata, pensiamo sia una cosa importantissima" ha dichiarato uno dei genitori adottivi in risposta alla domanda della giornalista sul che cosa significa crescere insieme.  "È bello, è un cuore che si unisce con altre parti del mondo" è stato invece il commento di uno dei bambini in prima fila. Si è infine nominato il concetto di integrazione e l'importanza del manifestare proprio in difesa dei valori per i quali si crede, un compito che oggi spetta soprattutto ai giovani. 
F.Fu.
Associazione correlata:
- Associazione Mehala
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco