Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 420.227.428
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 28 settembre 2021 alle 18:12

Domande ai candidati sindaco di Montevecchia

Mancano ormai pochi giorni alle elezioni del 3-4 ottobre prossimi. 
Come noto, nonostante i tanti sforzi profusi non si è riusciti a creare un gruppo che si potesse presentare alla tornata elettorale. 
Sono profondamente dispiaciuto, ma non c’erano le condizioni necessarie per garantire la piena attività per i cinque anni di legislatura; anche avendo i numeri minimi per partecipare non sarebbe stato opportuno candidarsi. Per esperienza, anche partendo da 10 candidati si è visto che si può arrivare ad avere consigli comunali, in cui la maggioranza non era in grado di garantire il numero legale. 
Dispiace; dispiace in primo luogo per tutte le persone che hanno creduto in questo progetto e che si sono resi disponibili a candidarsi; dispiace per tutte le persone che hanno dimostrato entusiasmo e si sono impegnati per raggiungere l’obiettivo; dispiace per chi hanno dimostrato il proprio apprezzamento. 
A tutti loro un sentito GRAZIE!!!

Dopo questa doverosa premessa, mi permetto di fare qualche considerazione e di porre qualche domanda a tutti i candidati Sindaci e ai loro rispettivi gruppi, sui programmi presentati. So per certo che tutti avranno la gentilezza di rispondere pubblicamente.

AMBIENTE ED ECOLOGIA

1. Cosa si intende fare in merito all’isola ecologica, considerando che la convenzione con Cernusco e Osnago termina nel 2024? Si intende proseguire su questa linea, oppure si vuole costruire la nuova struttura a Montevecchia? In quest’ultimo caso, dove?

VIABILITA’

1. Sono note le seguenti criticità:

a. Traffico alta collina, specie nel fine settimana primaverili e autunnali. Si intende proseguire con l’attuale impostazione che prevede l’istituzione di una z.t.l., in abbinamento con la navetta, oppure si prevede una gestione differente? Nel caso della z.t.l., si intende procedere comunque, anche con fondi comunali, all’attivazione di un sistema automatico? 
b. Parcheggi a pagamento. Si intende mantenere l’impostazione attuale? 
c. Manutenzione strade. Vi sono diverse vie (tra cui l’ex S.P. 68, recentemente acquisita con grande soddisfazione dall’attuale amministrazione Carminati), il cui manto stradale e i cui marciapiedi risultano in cattivo stato. Qual è il vostro programma in merito? 
d. Incrocio Quattro Strade. Si intende procedere ad una revisione dell’attuale situazione? Come? 
e. Velocità. Quali sono le proposte per limitare questo problema? Ci si limita all’installazione di dissuasori luminosi? 
f. Si prevede la costruzione di nuovi parcheggi? 
g. Organizzazione eventi e turismo. E’ espressa chiaramente la volontà di organizzare eventi sul territorio, con la conseguente pubblicità di Montevecchia; questo porta ovviamente ad un ulteriore incremento di visitatori. Come si ritiene di operare con il Parco di Montevecchia per la gestione del fenomeno turistico? O si ritiene di agire in autonomia?
 
2. Gestione neve. Argomento di discussione dopo la nevicata dello scorso inverno. Quali sono le proposte in merito, tenendo conto che l’attuale incarico è scaduto? Nelle strade è da inserire anche l’ex provinciale 68 per cui la Provincia di Lecco aveva già un contratto pluriennale in corso?

SERVIZI SOCIALI

1. Retesalute. Considerando l’attuale messa in liquidazione di ReteSalute è stata analizzata una possibile alternativa che consideri la possibilità di chiusura dell’azienda? Deve proseguire una gestione territorialmente in linea con l’attuale oppure si ritiene che ogni Comune possa aderire a ciò che meglio crede?

SPORT E TEMPO LIBERO

1. Nel 2024 termina la convenzione in essere per la gestione della Casetta. Si intende proseguire con l’attuale impostazione, o proporre formule diverse?

2. In attesa della realizzazione della casa delle associazioni, per cui le uniche cose certe sono una parte del finanziamento da parte del Gal e una serie di annunci di inizio lavori, come si intende regolare i rapporti tra gli attuali gestori della casetta e le associazioni locali, aspetto, che come noto, ha creato alcune problematiche negli ultimi mesi?

3. Impianti sportivi: se ne è parlato spesso negli ultimi consigli comunali. Ci sono proposte in merito al campo da calcio a 11?

COLLABORAZIONI CON COMUNI E/O ENTI ISTITUZIONALI

1. Quali sono le vostre idee in merito ad eventuali forme di aggregazioni con i Comuni limitrofi, che vadano oltre le attività già oggi gestite a livello sovra comunale? In particolare si prevedono convenzioni con i comuni limitrofi per la Polizia Locale? Le convenzioni dovrebbero garantire servizi in linea con la gestione attuale, e devono essere regolamentate in questo senso. Non devono essere sbilanciate a favore di una o dell’altra parte, come nelle precedenti esperienze.

2. In merito ad un ipotetico scenario di fusione con altri comuni, quale sarebbe la vostra posizione?

PERSONALE E AMMINISTRAZIONE DEL COMUNE

1. Personale del Comune. L’attuale situazione, nonostante ci fossero criticità, è peggiorata rispetto al 2016. Delle quattro risorse assunte dal 2016 ad oggi, solo una è rimasta, due sono passate ad altri enti nel 2020 e sono di pochi giorni fa le dimissioni dell’ultima figura assunta, con conseguente ricorso all’utilizzo di servizi esterni. Sicuramente la normativa stringente e non chiara non ha permesso una gestione semplice. E neanche l’emergenza sanitaria ha aiutato. Dall’altra parte è altrettanto oggettivo che la gestione non è stata delle migliori; basti guardare i tempi con cui sono stati definiti gli importi degli incentivi spettanti per il 2019. A ciò, si deve aggiungere anche una certa confusione nelle scelte; diverse sono le modifiche in tema di fabbisogno di personale. E’ una delle prime questioni da risolvere.

2. Indennità amministratori. Fino alla legislatura terminata nel 2016, la Giunta comunale, insieme con i consiglieri di maggioranza, ha sempre rinunciato alle indennità che la norma prevede possano essere corrisposte. Dal 2017 si è introdotto, gradualmente, e fino al raggiungimento della piena quota, il pagamento dell’indennità. Si ritiene che tale scelta sia assolutamente legittima. Qual è la posizione su questo argomento?

COMUNICAZIONE

1. E’ da diverso tempo che le bacheche elettroniche, poste nei pressi della farmacia e della quattro strade, sono spente. Si pensa di riattivarle, o di toglierle del tutto?

ALTRI ARGOMENTI

1. AREA EX-PUB. E’ noto che l’ex pub è stato acquistato da una società che ha presentato un progetto di sistemazione minimale. In tanti si sono chiesti il perché del mancato acquisto da parte del Comune, tenendo conto l’area è da anni oggetto di discussione. Fino al 2019 la normativa era molto stringente, impedendo di fatto l’acquisto. Successivamente si è scelto di investire nella nuova biblioteca. C’è stata l’ipotesi di acquistare l’ex pub, ma con quali prospettive? Portare avanti  contemporaneamente entrambi i progetti risultava economicamente insostenibile. Certe scelte possono essere coraggiose, ma devono essere sostenibili e attuabili in tempi certi. Rinunciando alla nuova biblioteca, l’acquisto sarebbe stato portato a termine. Quali sono le proposte sull’area ex pub? Come si intende gestire l’attuale area cani, la cui convenzione scade nei prossimi mesi? Si è tenuto conto dell’impatto, a livello viabilistico e di parcheggio, che la collocazione di nuove attività (commerciali o istituzionali) può comportare?

2. Cimitero: nel corso della legislatura, è stato svolto un buon lavoro che permette di garantire una congrua disponibilità di spazi per gli anni a venire. Tuttavia, ci sono alcune criticità strutturali (un paio di campi sono “simili” ad aree di cantiere). Come si intende intervenire? Si prevede di incrementare il numero di loculi e/o di ossari?


I tre candidati sono stati più bravi del sottoscritto; sono riusciti a presentare la lista, detto questo, la scelta del prossimo 3-4 ottobre è tra:
  • una lista in continuità con l’attuale maggioranza (Montevecchia sempre insieme), 
  • una lista (Montevecchia al Centro) il cui candidato Sindaco Pendeggia e i candidati consiglieri non hanno esperienza amministrativa se non come consiglieri di minoranza; 
  • una lista (Montevecchia Etica), di cui non conosco il candidato Sindaco Castagni, e il possibile Assessore Esterno in caso di vittoria delle elezioni. 
E’ una scelta veramente difficile. Confido nel fatto che chiunque venga eletto Sindaco rispetti effettivamente le parole d’ordine di questa campagna elettorale: trasparenza, concretezza e coinvolgimento; parole riportate, con varie declinazioni, nei vari programmi e nelle diverse comunicazioni. 
E che vinca il migliore.

Si continuerà ad esprimere il proprio impegno, le proprie idee e proposte, pensate per il futuro di Montevecchia e si starà attenti e presenti nella vita amministrativa, con il ruolo di cittadinanza attiva.
Marco Panzeri
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco