Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 429.697.629
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 27 settembre 2021 alle 16:12

Merate: mostra su Alberto Sordi

PHOTOFESTIVAL 2021: FONDAZIONE 3M PORTA ALBERTO SORDI A MERATE

La mostra fotografica "L'umanità fragile", dedicata all'attore romano, sarà aperta al pubblico dal 2 al 24 ottobre presso l'Area Cazzaniga di Merate

Anche Merate sarà una delle città protagoniste della sedicesima edizione del Photofestival, la più importante e ricca rassegna milanese di fotografia d'autore. Dal 2 al 24 ottobre, il paese ospiterà infatti la mostra fotografica di Fondazione 3M "L'umanità fragile", che raccoglie una serie di fotografie di scena di alcuni dei più importanti film in cui Alberto Sordi ha messo in scena - attraverso i suoi celebri personaggi - le caratteristiche antropologiche dell'italiano medio dal dopoguerra. Tutte le opere appartengono all'archivio di Fondazione 3M, istituzione culturale permanente di ricerca e formazione e proprietaria di uno storico archivio fotografico di oltre 110 mila immagini.

La fotografia si dimostra un mezzo di grande efficacia nel sottolineare i gesti, le posture e gli sguardi di Alberto Sordi, permettendo di entrare nel mondo dei suoi personaggi - da Sasà Scimoni, a Ubaldo Impallato, ad Antonio Mombelli - cui sa dare vita con una espressività ogni volta ricca di sfumature diverse, riuscendo a coniugare la dimensione del grottesco a quella del tragico. Dietro lo sguardo severo del maestro di "Bravissimo" e quello baldanzoso del maturo provinciale de "Il diavolo", le espressioni enfatiche dell'incapace imprenditore de "Il boom" e la normalità tragicamente spiazzata di cui è vittima il protagonista de "Il mafioso", si nasconde un'umanità fragile che ride anche quando non dovrebbe, fantastica imprese che non porterà a compimento e obbedisce alle direttive borghesi più convenzionali.

Inserita nel programma della settima edizione di Merate Incontra la Fotografia, quest'anno dedicata al rapporto dialettico che lega cinema e fotografia, la mostra fotografica "L'umanità fragile" sarà inaugurata il 2 ottobre presso l'Area Cazzaniga di Merate, in Via Don C. Cazzaniga 2/4, alle ore 15:00 e sarà accessibile al pubblico fino al 24 ottobre nei seguenti orari: il sabato e la domenica dalle 10:00 alle 12:00 e dalle 15:00 alle 18:00, oppure previa prenotazione.

Maggiori informazioni sono disponibili ai siti:
http://fondazione3m.it/
https://www.milanophotofestival.it/ 
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco