Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 420.214.534
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Domenica 26 settembre 2021 alle 18:32

Merate: Verde pulito, ma a provvedere sono solo Robbiani e una cittadina. Ambientalisti e membri di Comitati vari assenti

Se fino a ieri le grandi città italiane pullulavano di ambientalisti e sedicenti amanti del green, oggi la giornata del verde pulito a Merate - organizzata e promossa da Regione Lombardia - non ha riscosso il successo sperato.

L'assessore all'ambiente Andrea Robbiani con l'unica cittadina presente e Rocky

Alle 8.30 davanti al municipio, come da programma, c'erano solo l'Assessore all'Ambiente Andrea Robbiani ed una instancabile cittadina, sempre presente alle iniziative ecologiste in Città, oltre all'architetto Tommaso Mandelli dell'ufficio tecnico. "Non si può proprio dire che non ci fosse un cane" ha commentato sarcasticamente Robbiani perchè c'era anche il piccolo Rocky a dare una zampa.

Niente gruppi a cui attribuire le zone di interesse previste ma, con tanta voglia di fare (prima che si scatenasse il temporale) l'unica partecipante all'evento si è diretta verso via Santa Maria di Loreto e, sacchetti dell'immondizia alla mano, ha ripulito quanto ha potuto.

L'Assessore si è invece occupato della piantumazione di alcune querce in via Como: lì cresceranno accanto agli alberelli piantati nel 2019 in occasione della giornata "Alberi per il futuro", con la speranza che le generazioni a venire possano godere di nuove aree verdi.

 

C'è da chiedersi se molti di coloro che online gridano allo scandalo ogni volta che segnalano la spazzatura a terra (chiedendo tante volte alle autorità di provvedere alla pulizia degli spazi comunali) e si indignano per l'utilizzo di plastiche e l'inquinamento siano animati da un reale senso di civiltà o se ormai l'ambientalismo sia diventata solo una "moda".

È d'altro canto vero che le giornate di raccolta dei rifiuti per la città organizzate in autonomia dal Comune di Merate hanno sempre visto una ben maggiore partecipazione, per cui vogliamo attribuire il "flop" di oggi ad una semplice coincidenza, al cielo grigio e alle previsioni meteo nefaste che possono aver scoraggiato molti.

Una tirata d'orecchie, però, anche ai quindici consiglieri comunali oltre al sindaco, assenti. Da loro dovrebbe venire l'esempio. Poi, a seguire, il fantomatico Comitato civico e, infine, almeno un rappresentante del Comitato via Verdi dato che via Santa Maria di Loreto sta proprio in via Verdi. Neanche l'onnipresente presidente si è presentato?

F.F.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco