Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 421.532.573
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 24 settembre 2021 alle 18:26

Merate: Croce Bianca, corso per addetti al trasporto sanitario e soccorritore esecutore


Ilaria - istruttrice regionale, Diego Nava - istruttore regionale, Laura Della Mina - presidente della sezione meratese, Paolo Mangili - direttore sanitario, Daniele Riva - comandante della sezione, Mattia Consonni e Daniele Graziano - istruttori regionali

Nella serata di giovedì 23 settembre presso la sezione di Merate di 'Croce Bianca Milano' ha avuto luogo il primo dei due incontri conoscitivi in vista di lunedì 4 ottobre, quando comincerà il corso di formazione per i nuovi aspiranti volontari.



A dare il benvenuto alle quindici persone interessate sono stati il presidente della sezione Laura Della Mina, il comandante Daniele Riva, il direttore sanitario Paolo Mangili e l'istruttore Faps responsabile della formazione Diego Nava.



Dopo aver ripercorso la storia di Croce Bianca Milano - fondata nel 1907 dal sacerdote Don Giuseppe Bignami - e quella della sezione di Merate - costituita nel 1987 come 'Associazione Volontari del Soccorso' e divenuta sezione di Croce Bianca Milano nel 2001 -, spiegato quali servizi vengono offerti - S.S.U.Em. (Servizio Sanitario Urgenza Emergenza) 112, trasporto degli infermi da ospedale a ospedale, trasporto sanitario per dializzati, servizio di telesoccorso e di teleassistenza, corsi di formazione PAD e integrativi con il personale sanitario - e mostrato il motto "Ama il prossimo tuo come te stesso", è stato illustrato come è strutturato programma delle lezioni.





Il corso di formazione per diventare addetto al trasporto sanitario sarà di 46 ore totali (20 teoriche e 26 pratiche), di cui 7 dedicate al BLS-D, per imparare a utilizzare un defibrillatore. La frequenza è obbligatoria per almeno l'80% delle lezioni e alla fine bisognerà sostenere un esame di abilitazione PAD. Con questa prima parte gli allievi acquisiranno le competenze tecniche per fare manovre di rianimazione cardio-polmonare e primo soccorso con l'utilizzo del DAE direttamente e/o in collaborazione e su indicazione della COEU/SOREU; partecipare alla valutazione sulla scena dell'intervento e alla messa in sicurezza dell'equipe, degli infortunati e del mezzo; trasportare gli infortunati seguendo le tecniche di mobilizzazione adeguate; utilizzare dell'attrezzatura tecnica in dotazione e i dispostivi di protezione individuale; utilizzare gli strumenti operativi di lavori comuni.



A questo punto sarà possibile fermarsi, o decidere di proseguire con il corso per Autisti TS, o continuare con il 2° modulo per diventare soccorritore esecutore. In questo caso si seguiranno altre 72 ore di lezione (25 teoriche e 47 pratiche), al termine delle quali si otterrà la Certificazione Regionale di soccorritore esecutore. Il corso in questo caso finirà a giugno.



Come aggiunto dal comandate della sezione Daniele Riva e dal direttore sanitario Paolo Mangili, per poter partecipare ai corsi e successivamente prestare servizio è obbligatorio aver fatto la vaccinazione antitetanica, quella contro l'epatite B e quella anti Covid-19. La prossima serata di presentazione sarà martedì 28 settembre alle ore 20:45, sempre presso la sezione in Via Campi 24/26. 
Edoardo Mazzilli
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco