Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 420.223.414
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 20 settembre 2021 alle 17:52

Merate: ultima tappa di Coppa Italia per la rotellistica Roseda


La Coppa Italia 2021 di pattinaggio corsa si è conclusa lo scorso fine settimana sabato con il 5° Memorial Antonio Rocchetta sul pattinodromo di Cardano al Campo.
Nonostante qualche assenza fra i rosedini e una domenica mattina funestata da un diluvio universale di pioggia battente che ha obbligato la società organizzatrice ad annullare dal programma due finali, facendo mancare un paio di risultati quasi certi, la società può ritenersi comunque soddisfatta del podio della combinata e dei risultati raggiunti, che non poteva mancare, oltre al complessivo risultato di squadra che la pone in ottava posizione su ventotto società partecipanti.

Il sabato pomeriggio ha visto le quattro agoniste della categoria Juniores femminile gareggiare nella 100m sprint, gara comune a tutte le categorie tranne i piccoli, non facile per la partenza quasi in curva e la necessità di esporsi per ottenere una buona linea di corsa. Rebecca Valagussa, sempre al top nei risultati della stagione 2021, raggiunge ancora il podio più alto in finale, seguita da Greta Ripamonti 4°, e a seguire Giuditta Reali e Matilde Elli rispettivamente 8a e 10a.
Si prosegue con la gara lunga in una combattuta 5000 a punti questa volta con Elli al 3°, Valagussa ottiene il 4°, Reali ancora 8° e Ripamonti 12°. Con questo risultato ecco quindi salire al primo gradino del podio della combinata Rebecca Valagussa.
Gazebo smontati per la previsione delle piogge notturne e ripresa delle gare domenica mattina in un'atmosfera plumbea con la società organizzatrice in opera per rendere il fondo quantomeno parzialmente sicuro per le categorie Ragazzi 12 e Ragazzi.
Le tre Ragazze-12 Sofia Vago, Alessandra Passoni e Isabel Condorelli non rendono la loro qualità sul fondo bagnato dalla nuova pioggia da poco rincominciata e che si fa sentire pesante. Il miglior risultato lo raggiunge Alessandra con la 12a posizione nella 1200 in linea, dove si mostra più a suo agio.

Uguale per le Ragazze Conca Cecilia e Costa Maria Sole, dove Cecilia, dopo un deludente inizio, senza timore per la pioggia battente, agguanta con un'ottima rimonta la qualifica per correre la finale della lunga 2000 m a punti. Nei Ragazzi unico rappresentante Davide Premi, anch'egli sotto una pioggia pesante, con un bel 6° in qualifica riesce ad ottenere infine il 5° nella 100m sprint e la soddisfazione di vedere dietro di sé alcuni storici avversari da podio.
Peccato per tutti e due perché a questo punto si scatena il diluvio che costringe prima tutti a proteggersi sotto i gazebi e poi l'organizzazione a decretare l'annullamento delle finali lunghe, causa pista inondata a cui Cecilia e Davide tenevano moltissimo.
Passato il diluvio, dopo le 15;30, finalmente senza pioggia e con una parvenza di sole ripresa della gare per le categorie Giovanissimi ed Esordienti, che per regolamento per fortuna possono gareggiare solo senza pioggia.

Tutte le squadre faticano a raggiungere i loro soliti risultati. Anche i piccoli rosedini, nonostante la buona volontà ed il coraggio sulla pista ancora bagnata non riescono a raggiungere i vertici delle classifiche.
Nei Giovanissimi femmine Lia Buonocore ottiene il miglior risultato di squadra nella 60m sprint con l'11a posizione e Manuel Sanbruna, Giovanissimi maschi, stacca il traguardo nella 400m in linea con la 13° posizione. Le altre compagne a metà classifica.
Risultati ugualmente discreti nella categoria Esordienti femminile, dove Giada Fenu si piazza 11° nella corta, seguita da Giorgia Fumagalli al 18°. Parti quasi invertite nella 800m in linea con Giorgia 18a e Giada 21a.

Nonostante i podio ed i risultati un trofeo che poteva andare molto meglio, comunque da non dimenticare anche per coloro che hanno gareggiato e atteso le gare poi annullate sotto la pioggia.
Salvo eventi della Federazione ad oggi non ancora programmati, questa difficile stagione "pandemica" 2021 si conclude.
Sperando in una prossima piena ripresa senza vincoli, la rotellistica non si ferma , anzi prosegue con ulteriore impegno : ora parte la riprogrammazione dei pesanti allenamenti autunnali ed invernali in pista ed in palestra, si attende l'arrivo in squadra di nuovi piccoli agonisti ed il passaggio alle categorie superiori degli atleti già attivi.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco