Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 429.144.682
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 20 settembre 2021 alle 16:03

Imbersago: per Ville Aperte le opere del premio Morlotti e i quadri dei carcerati

Presente anche il comune di Imbersago, questo fine settimana, all'iniziativa "Ville aperte in Brianza", evento promosso dall'omonima provincia e esteso a tutto il territorio brianzolo con l'obiettivo di offrire ai visitatori percorsi guidati e l'accesso a mostre e siti storici. Essendo questo l'anno dedicato a Dante Alighieri, l'amministrazione ha accolto con piacere l'invito a collegare il motivo dantesco ai due eventi locali, realizzati in collaborazione con la Pro Loco di Imbersago, proposti nella rassegna di Ville Aperte.

Prima iniziativa, svoltasi nel pomeriggio di sabato 18 settembre, è stata la visita guidata al "percorso dantesco", un itinerario turistico-culturale ideato dall'amministrazione in occasione del 700° anniversario dalla morte del Sommo Poeta fiorentino, che si snoda in diversi punti del paese dove sono stati installati dei pannelli recanti celebri versi della commedia dantesca associati alla descrizione dei luoghi imbersaghesi che celano una particolare somiglianza con alcuni passi della Divina Commedia.

 

I quadri realizzati dai detenuti

Come seconda proposta per i visitatori si è pensato invece di aprire la Galleria Morlotti, i cui quadri degli artisti vincitori del premio (fino alla sedicesima edizione), sono stati esposti sulle pareti del municipio di via Castelbarco. Nella giornata di sabato e domenica i visitatori hanno potuto accedervi e ammirare le creazioni accompagnati dalle spiegazioni di una guida. Inoltre, per l'occasione, è stato allestito un prezioso progetto realizzato di concerto con le associazioni Dentrofuoriars e "Artemisia" che collaborano con i detenuti della Casa di Reclusione di Bollate con lo scopo di dar vita a progetti di reinserimento sociale attraverso un'attività di connessione e vicinanza nell'ambito del grande patrimonio culturale ed artistico italiano. Per l'occasione quindi sono stati realizzati dai carcerati alcuni disegni artistici che richiamano le tre cantiche dantesche, l'inferno, il purgatorio e il paradiso. L'idea del viaggio dantesco si sposa bene con le intenzioni dei detenuti che decidono di impegnarsi affinché il loro rientro nella società sia ricco di nuovi propositi e obiettivi di vita diversi dal passato. 

Galleria immagini (clicca su un'immagine per aprire l'intera galleria):

In concomitanza con l'iniziativa di Ville Aperte, questa domenica mattina, si è svolto in piazza e per le vie adiacenti al centro, come di consueto accade ogni terza domenica del mese, anche il mercatino dell'antico.

F.Fu.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco