Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 438.685.588
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Domenica 19 settembre 2021 alle 12:37

Merate, in oratorio messa di benvenuto per don Davide: 'camminare insieme è più bello'


Il parroco don Luigi e don Davide


Dall'inizio dell'estate, ormai, quella di don Davide Serra in parrocchia è una presenza costante, punto di riferimento per i tanti giovani della comunità meratese. Lo scorso 27 giugno, il giovane sacerdote aveva officiato la sua prima messa, proprio nell'oratorio di cui è diventato il nuovo coadiutore prendendo il posto di don Luca Rognone, trasferitosi a Samarate in provincia di Varese dopo un decennio trascorso in città. Quest'oggi, sempre nel salone dell'oratorio di san Giovanni Bosco e Filippo Neri, a don Davide è stato riservato un caloroso benvenuto.

Don Davide Serra, nuovo coadiutore dell'oratorio San Giovanni Bosco e Filippo Neri

Da oggi il suo ingresso in parrocchia è diventato ufficiale. E rivolto ai giovani è stato l'appello, nel corso della sua omelia, con il quale il nuovo coadiutore ha invitato a cercare risposte lungo il cammino della fede, piuttosto che attraverso le cose più futili della vita.



''Come abbiamo sentito nel Vangelo, Nicodemo avrebbe molte domande che non vuole ammettere di avere, e quasi preferirebbe non ci fossero'' ha detto don Davide commentando le letture della giornata. ''Questo accade spesso anche in ciascuno di noi. Ma quando nascono nel cuore certe domande e vorremmo piuttosto che qualcuno ci aiutasse a capire perchè non ci lasciano stare, è comse se facessimo l'anestesia ai nostri sogni per paura che ci porteranno chissà dove. Oppure è semplicemente pigrizia. La verità è che ci mancano delle risposte e cerchiamo di non ammetterlo. Ma al nostro cuore non possiamo certo negarlo. Cosa fare dunque in questi casi? Le risposte non le troveremo certo chiedendo agli assistenti vocali di ultima generazione, ma camminando. L'obiettivo deve essere trovare qualcuno in grado di indicarci la strada e farla insieme a lui, così che possiamo avere la luce e la forza di trovare quello che cerchiamo. Io, ad esempio, sono prete perchè pur senza troppa voglia ho aderito da una proposta del don del mio oratorio. Quella adesione ha reso la mia vita più bella. Perciò camminare con Gesù rende la vita più piacevole, tutti possiamo camminare insieme a lui''.

Per il benvenuto ufficiale a don Davide, oltre alla messa e al pranzo comunitario che è seguito, nel pomeriggio sono stati organizzati anche giochi con merenda per bambini e ragazzi.
E.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco