Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 429.624.976
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 10 settembre 2021 alle 18:50

Merate: 12enne cade da un muro al parco. Mamma accusata di abbandono di minore

É accusata di "abbandono di minore" una 45enne residente nel meratese: secondo la Procura della Repubblica di Lecco sarebbe responsabile delle lesioni riportate dal figlio a seguito di una caduta mentre lei si era allontanata dal luogo dove si trovavano.
Il 22 febbraio 2017, il 12enne era al parco giochi di via Rondinella a Merate insieme alla madre, quando è caduto da una struttura in muratura. A causa del volo di quattro metri il ragazzo ha riportato lesioni e traumi che gli sono costati una settimana di ricovero in ospedale. Ora la donna, difesa dall'avvocato Mauro Tosoni, deve rispondere del reato previsto dall'art 591 del codice penale (aggravato dalle lesioni riportate dal figlio e dal ruolo di genitore) perchè mentre l'adolescentesi arrampicava sul muretto, lei si sarebbe allontanata per fare un prelievo allo sportello bancomat più vicino.
Oggi, al cospetto del presidente della sezione penale del Tribunale di Lecco Enrico Manzi, la prima udienza: l'apertura del dibattimento avverrà il 14 gennaio prossimo davanti ad un giudice assegnatario, visto il prossimo trasferimento del magistrato lecchese presso la Corte d'Appello di Milano.
F.F.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco