• Sei il visitatore n° 505.283.779
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 30 agosto 2021 alle 09:37

Merate: successo alla prima degli ''Esecutori di metallo su carta''


Venerdì 27 Agosto ha avuto luogo il concerto degli Esecutori di Metallo su Carta con in programma Plantasia, il capolavoro di Mort Garson: l'evento è inserito all'interno della manifestazione Festival Agnesi, una settimana di musica, arte e amicizia con l'Orchestra Agnesi di Merate.



I Pothus

La serata si è aperta con i saluti di Marcello Corti, direttore d'Orchestra: oltre ai ringraziamenti all'amministrazione comunale e agli sponsor del Festival, Marcello corti ha portato i saluti di Maria Alessandra Panbianco, presidente dell'Associazione. Inoltre ha introdotto i quattro artisti presenti sul palco: Sebastiano De Gennaro, percussionista, Damiano Afrifa e Luisa Santacesaria (pianisti) e Alessandro Trabace, violinista. I quattro musicisti hanno eseguito Plantasia con quattro sintetizzatori.

Luisa Santacesaria

Sebastiano De Gennaro

"Questi strumenti messi insieme hanno più di 200 anni, e la loro età si sente tutta! - ha spiegato Sebastiano De Gennaro - ma assieme a tutti i difetti dovuti all'età, questi Synth hanno un colore avvolgente ed un suono morbidissimo".

Quindi i musicisti hanno eseguito le dieci tracce di Plantasia, l'album iconico di Mort Garson che ad ogni traccia abbina una pianta da appartamento. I brani sono stati introdotti dalla voce fuori campo di Enrico Gabrielli: con ironia e sense of humor, il compositore toscano ha introdotto ogni singolo vegetale dando attenti suggerimenti per la loro cura e la rigogliosa crescita.

Alessandro Trabace

 


Damiano Afrifa

Uno spettacolo davvero unico nel suo genere e condotto dagli Esecutori di Metallo su Carta in modo energico e allo stesso tempo delicato. Il pubblico Meratese, inizialmente sorpreso ma poi piacevolmente divertito ed incuriosito dalla serata, ha accompagnato i musicisti con applausi entusiasti.

L'evento era al completo: anche se i posti a disposizione erano appena 66, la serata è perfettamente riuscita anche se i due Pothus presenti in sala non hanno mostrato segni di una crescita miracolosa.

Il concerto si è concluso con la presentazio della nuova shopper del Festival: un omaggio alla Settima Sinfonia di Beethoven e alla Settima Edizione di questa iniziativa che dal 2015 riempie Merate di Musica.

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco