Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 438.374.754
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 26 agosto 2021 alle 09:00

Merate: un invito della filosofa Campanello a vivere con ''Leggerezza''. Il libro in uscita

"Prendete la vita con leggerezza, ché leggerezza non è superficialità, ma planare sulle cose dall'alto, non avere macigni sul cuore" scriveva Italo Calvino nelle sue "Lezioni americane", ed è proprio con questa frase che Laura Campanello introduce il tema nel suo libro "Leggerezza", in uscita il prossimo 7 settembre.

Si tratta di una riedizione, che la dottoressa - di origine meratese, laureata in filosofia e specializzata in pratiche filosofiche e consulenza pedagogica - su invito della casa editrice - ha ampliato e rivisitato. Il volume, uscito per la prima volta nel 2015 per Mursia, è più che mai attuale dopo la pandemia che ha investito il mondo e che, ancora oggi, condiziona il nostro vivere. "La leggerezza serve. Ne abbiamo bisogno come dell'aria: è uno stile di vita che apre al cambiamento, alla creatività, alla possibilità di immaginare una vita migliore, nonostante tutto. È un'attitudine da ricercare e coltivare, qualcosa a cui dedicarsi come a un esercizio il cui obiettivo è arrivare a trasformare il quotidiano, saper decidere di quali tinte colorare il proprio mondo accettando i propri carichi e i propri pesi, trattenendo ciò che àncora e radica, lasciando andare ciò che vincola e soffoca" scrive Campanello, raccontando che l'edizione in pubblicazione è stata rivista innanzitutto nella sua struttura. "Prima gli esercizi filosofici per il lettore erano inseriti qua e là nel testo, mentre ora c'è una sezione dedicata" ha spiegato la filosofa, il cui invito è quello di usare il volume come un vero e proprio eserciziario o diario, grazie anche all'attuale struttura, più fruibile e chiara.  


Ma a chi si rivolge "Leggerezza"? Non è possibile dare una risposta precisa: il target, infatti, è molto ampio e abbraccia una fascia d'età che va dai 20 ai 90 anni. "L'importante è avere voglia di porsi le domande giuste" specifica l'autrice, sottolineando che è fondamentale aver voglia di analizzare la propria vita e scoprire così se corrisponde alle aspettative che ciascuno ha.
Nella stesura della nuova edizione, è stato impossibile non rivolgere lo sguardo a quanto vissuto nell'ultimo anno e mezzo. Specializzata nell'elaborazione del lutto, la dottoressa Campanello si è soffermata in particolar modo sulla fragilità, vissuta come caratteristica dell'essere umano. "Ho cercato di proporre ai lettori più canali possibili affinchè ciascuno riscopra i propri valori e trovi la porta d'accesso ad un nuovo modo di fare esperienze" ha raccontato. Gli esercizi proposti vanno dunque dal più semplice respirare al fare una camminata veloce lasciandosi catturare dai suoni della natura o, ancora, sperimentare la propria creatività. Leggerezza è infatti intesa anche come capacità di ritornare fanciulli, così come Gianni Rodari ci invitava a fare nel suo "Semaforo blu", racconto inserito nella raccolta "Favole al telefono" che altri non è che un invito a spiccare il volo, o, almeno, a trovare il coraggio di farlo.
La pandemia ha stravolto notevolmente il modo di lavorare della dottoressa - scrittrice, filosofa, life coach, consulente pedagogica e specializzata in formazione in vari contesti (educativo, sanitario e di cura). "Sicuramente si sono ampliate - o rotte, dipende quale accezione vogliamo dare al concetto - le barriere geografiche" ha raccontato. "Questa 'liberalizzazione' delle sedute online mi ha dato modo di mettermi in relazione con persone sparse non solo su tutto il suolo italiano, ma anche con alcuni italiani residenti all'estero. Prima lavoravo esclusivamente ad Olgiate Molgora e a Milano, ed ero parecchio restia nei confronti delle sedute online perchè credo nell'incontro dei corpi e credo nell'importanza del clima che si viene a creare quando due persone sono in un luogo insieme". Decidendo di fare di necessità virtù, la dottoressa ha comunque sdoganato l'online, definendolo utile soprattutto nelle consulenze e nel coaching.
Con il libro in uscita, la speranza è ovviamente quella di poter organizzare delle presentazioni "offline" anche se nulla è ancora certo. Se non, ovviamente, l'uscita del libro, che sarà un vero e proprio "esercizio alla libertà" grazie al quale trovare spunti e vivere senza pesi nell'anima.

Per saperne di più sull'attività di Laura Campanello, CLICCA QUI
Per prerordinare il libro, CLICCA QUI.
G.Co.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco