• Sei il visitatore n° 507.203.353
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Domenica 22 agosto 2021 alle 11:56

''Le mie favole per te''/2: con Laura Achia le avventure di pesce, coccinella e balena



Dopo il topolino, la farfalla e il pulcino Laura Achia propone per questa seconda puntata altre tre favole che hanno come protagonisti ancora dei simpatici animali.
C'è Marco, il bel pesciolino blu, piccolo ma non per questo meno capace che insegna l'umiltà, il rispetto per gli altri e l'amore per se stessi. Poi la bella coccinella Matilde che con un allegro pigiama party dimostra a un pestifero dispettoso che è più bello stare in armonia con gli altri che non fare i dispetti. E infine la balenottera Francy che combatte la solitudine.
Per 4 settimane consecutive proporremo una carrellata di racconti che potranno poi trasformarsi in disegni che, chi vorrà, potrà anche condividere con noi inviandoli alla redazione.
Al termine della 4’ settimana sarà possibile scaricare gratuitamente l’ebook



MARCO: IL BEL PESCIOLINO BLU

C'era una volta uno stupendo pesciolino blu di nome Marco, viveva in un oceano gigante insieme a tanti amici ed alla sua numerosa famiglia. A lui piaceva moltissimo andare in giro per l'oceano con i suoi amichetti: Gabriele, il granchio, e Alessandro, il polipo rosso. Dovevano però stare molto attenti allo squalo cattivo Rove, che mangiava tutti gli abitanti più piccoli dell'oceano. Si nascondevano nelle grotte appena lo vedevano arrivare. Un giorno, nel nascondersi, il polipo Alessandro prese in giro il granchio Gabriele dicendogli che era talmente piccolo da poter entrare in un buchino minuscolo. Il pesciolino Marco che era molto intelligente e sensibile, si rese conto che il granchio Gabriele ci era rimasto molto male tanto che gli erano venuti gli occhietti lucidi. Marco gli disse che non bisogna offendere nessuno nella vita: “Anche tu Alessandro, gli disse, non sei certo senza nessun difetto: hai il naso molto grande ma non stiamo a ricordartelo sempre perché ti offenderesti e nessuno è perfetto. C'è un passo della Bibbia che dice circa così: "Perché guardi la pagliuzza che è nell'occhio del tuo fratello e non ti accorgi della trave che è nel tuo occhio?" Al posto che stare a guardare cose piccole negli occhi del prossimo bisognerebbe accorgersi delle proprio cose. Magari stai a vedere i difetti degli altri senza accorgerti che i tuoi difetti sono ancora più grandi. “Hai ragione Marco, scusa Gabriele, è vero che sei piccolo ma come si dice... Non necessariamente è un difetto, anzi, si dice che nella botte piccola c'è il vino più buono!” Fecero quindi pace ed una bella risata e tornarono a casa felici e contenti.



LA BELLA COCCINELLA MATILDE

C'era una volta una bellissima coccinella rossa di nome Matilde. A lei piaceva tanto volare tra i papaveri cantando delle stupende canzoncine in tutte le lingue del mondo e facendo mille acrobazie. La sua migliore amica si chiamava Lilla, un fiorellino che abitava nella foresta. Loro andavano sempre d'accordo, in pace e tranquillità. La coccinella Matilde andava tutti i giorni a trovare la sua amichetta Lilla a mezzogiorno e cantavano insieme le loro canzoni preferite. Un bel giorno organizzarono uno stupendo pigiama party invitando tanti amici: il fiorellino rosa, la fogliolina verde, la formichina Alice, la farfallina Sara, il grillo Andrea e tantissimi amici della foresta. Però dovevano stare molto attenti perché lì vicino abitava il topolino pestifero. Questo topolino azzurro era molto conosciuto perché faceva sempre dei dispetti e cercava di rovinare le belle giornate agli altri animaletti. La coccinella Matilde decise di invitarlo alla festa per fargli capire che doveva smetterla di fare il cattivo e che sarebbero stati tutti più felici giocando insieme allegramente senza brutti scherzi. Quel pomeriggio quindi Matilde andò con il marito Mattia, la coccinella gialla, ad invitare il topolino. Il topolino non poteva credere alle sue grandi orecchie: era la prima volta che qualcuno pensava di invitarlo ad una festa: era talmente contento che gli scese una lacrimuccia di felicità. "Mai nessuno mi aveva chiesto di giocare insieme o di partecipare ad un pigiama party! Verrò con molto piacere e prometto di non fare mai più dispetti!"... Forse era proprio per questo che faceva sempre degli scherzi un po' cattivi: si sentiva solo. Da quel giorno il topolino, la coccinella Matilde, suo marito e tutti gli amichetti giocarono insieme felici, mangiarono deliziose torte e vissero per sempre felici e contenti!



LA BALENOTTERA FRANCY

C'era una volta una bellissima balenottera di nome Francy. Era di colore rosa e viveva nell'oceano insieme alla sua adorata e numerosa famiglia. Le sue migliori amiche erano Michela, la stella marina, e Sonia, la pesciolina variopinta. A loro piaceva moltissimo ballare nella grotta incantata dove organizzavano molte feste. Le tre amiche si vedevano tutti i pomeriggi e mentre stavano organizzando la prossima festa a scopo benefico, decisero eccezionalmente di organizzare una festa serale al posto della solita festicciola pomeridiana. Il fratello della balenottera Francy voleva partecipare a tutti i costi alla bella festa che stavano organizzando, ma lei non voleva perché era troppo piccolo: La festa infatti era vietata ai minori di 15 anni. Erano previsti circa 100 invitati e stavano scegliendo le musiche migliori. Il povero fratellino era molto dispiaciuto di non poter partecipare alla festa e se ne stava triste in disparte con le lacrimucce agli occhi. Quando Francy se ne accorse si rattristò molto ed ebbe quindi una bella idea. Avrebbe coinvolto il fratellino nell'organizzazione in modo che potesse partecipare anche lui alla festa: avrebbe fatto da aiuto dj! Quando glielo disse, il fratellino ne fu felicissimo!!! "Davvero?" Chiese "Certo" disse Francy "non potrei mai divertirmi alla festa sapendo che il mio caro fratellino se ne sta a casa tutto solo e triste: sarai invece uno dei protagonisti ed io ballerò con le mie amiche tutte le canzoni che sceglierai". La festa fu un successo, raccolsero molte alghe da donare ai pesciolini affamati della barriera corallina in disgrazia e Francy ed il fratellino furono chiamati ad organizzare per tutta la vita le migliori feste di tutti gli oceani.


Articoli correlati:
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco