Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 421.539.554
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 20 agosto 2021 alle 18:47

INPS: è online la domanda di adesione al fondo credito

Da oggi, 20 agosto, data di entrata in vigore del DM 110 del 12 maggio 2021, è possibile aderire alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali. La circolare 128 del 19 agosto 2021, come anticipato dal messaggio 2883 del 12 agosto, fornisce le indicazioni relative alle disposizioni contenute nel decreto.
La volontà di adesione deve essere manifestata all’INPS, perentoriamente entro il 20 febbraio del 2022, avvalendosi della procedura telematica “Adesione alla gestione delle prestazioni creditizie e sociali”, disponibile sul portale istituzionale.
Possono aderire alla gestione credito solo i dipendenti in servizio e i pensionati diretti che, alla data del 1° gennaio 2020, non risultano iscritti alla suddetta gestione.

In particolare, si tratta di:
a) pensionati, già dipendenti pubblici, che fruiscono di trattamento pensionistico a carico delle seguenti casse della Gestione speciale di previdenza dei dipendenti dell'amministrazione pubblica: Cassa Trattamenti pensionistici dei dipendenti statali (CTPS), Cassa Pensioni Dipendenti Enti Locali (CPDEL), Cassa Pensioni Insegnanti (CPI), Cassa Pensioni Ufficiali Giudiziari (CPUG), Cassa Pensioni Sanitari (CPS). Ne fanno parte anche i pensionati che, a seguito della privatizzazione dell’ente
datoriale, hanno mantenuto l’iscrizione a una delle suddette casse pensionistiche, nonché i sottufficiali in ausiliaria che fruiscono di un trattamento provvisorio di pensione a carico del Ministero della Difesa;
b) pensionati di enti e amministrazioni pubbliche di cui all'articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 165 del 2001, che non fruiscono di trattamento pensionistico a carico della Gestione speciale di previdenza dei dipendenti dell'Amministrazione pubblica bensì a carico di gestioni o fondi speciali diversi dalle suddette casse pensionistiche pubbliche (ad esempio, FPLD, INPGI, ENPAM);
c) dipendenti di enti e amministrazioni pubbliche di cui all'articolo 1, comma 2, del decreto legislativo
n. 165/2001, non iscritti alle casse pensionistiche o ai fondi (ex ENPAS o ex INADEL) per i trattamenti di fine servizio della Gestione speciale di previdenza dei dipendenti dell'amministrazione pubblica.

La comunicazione di adesione comporta l’iscrizione alla gestione credito a decorrere dal primo giorno
utile del mese in cui è presentata la comunicazione stessa.
Dalla medesima data decorre il relativo obbligo contributivo: lo 0,35 per cento, commisurato alla retribuzione contributiva e pensionabile, per i dipendenti e lo 0,15 per cento per i pensionati. Il
contributo è a totale carico dell’interessato e non è rimborsabile, ancorché non siano state erogate
prestazioni. L'adesione alla gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali è irrevocabile. Riguardo la nuova modalità telematica di presentazione della domanda di adesione alla gestione unitaria, si rimanda alle istruzioni contenute nel messaggio 2883 del 12 agosto e a quanto descritto nella circolare 128.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco