• Sei il visitatore n° 505.659.550
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 07 luglio 2011 alle 17:24

Cernusco: tentano di forzare la biglietteria automatica dei treni. Rumeni intercettati dai Cc, uno in arresto. Danni per 20mila euro

Hanno tentato di forzare la biglietteria automatica della stazione ferroviaria di Cernusco per prelevare gli spiccioli, frutto degli acquisti dei pendolari. Ma il rumore degli attrezzi sul pesante box di acciaio ha destato il sospetto di un residente che ha chiamato i carabinieri di Merate. Caso ha voluto che proprio in quel momento ci fossero nelle vicinanze della stazione alcune pattuglie dell'Arma per il consueto giro di perlustrazione del territorio. L'allerta lanciato dalla centrale ha fatto convogliare sul posto i militari che, dopo un rocambolesco inseguimento a piedi, con il ferimento anche di un carabiniere, hanno ammanettato uno dei malviventi risultato essere un pluripregiudicato romeno, con alle spalle anche un omicidio. DomaniAggiungi un nuovo appuntamento per domani presso il tribunale di Lecco si terrà il processo per direttissima a carico di D.D.H. 34 anni.

Il fatto è accaduto poco prima delle 3 quando due individui hanno tentato di forzare la biglietteria automatica, disattivando il sistema di alimentazione e di allarme. Il rumore provocato dall'armeggiare sul box di acciaio ha però destato l'attenzione di un residente che, insospettitosi, ha composto il 112. Dalla centrale operativa, il militare in servizio ha lanciato l'allerta ai colleghi dislocati sul posto per i consueti pattugliamenti notturni. Nei pressi della stazione proprio in quel momento erano presenti un'aliquota del radiomobile, che stava transitando nella via parallela ai binari, e un mezzo di Casatenovo. Sono stati i militari a bordo di questa seconda pattuglia che hanno messo in fuga in malviventi, accortisi del loro arrivo. I malfattori hanno così attraversato i binari e si sono diretti verso la zona boschiva, incappando però nella pattuglia del radiomobile che si è messa subito al loro inseguimento. Un militare, riuscito a placcare uno dei due, è stato però spinto violentemente a terra dall'energumeno rimediando ferite ed escoriazioni in buona parte del corpo. La fuga tuttavia è durata poco. Il carabiniere, infatti, presto rialzatosi, ha ripreso l'inseguimento riuscendo con l'aiuto del collega a bloccare definitivamente il ladro. Ammanettato e tradotto in caserma, il soggetto è stato identificato in D.D.H., 34 anni, senza fissa dimora, di origine rumena, con numerosi precedenti alle spalle contro il patrimonio e la persona, tra cui un omicidio commesso in patria. Dopo le formalità di rito è stato dichiarato in arresto per tentato furto aggravato in concorso con l'altro complice, tuttora latitante, e per resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale. Ingenti i danni provocati alla biglietteria, pari a circa 20mila euro, e risultata ora totalmente inutilizzabile.
S.V.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco