• Sei il visitatore n° 495.923.002
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 29 luglio 2021 alle 11:49

Verderio: il sindaco consegna la targa alla titolare della riconosciuta "edicola storica"

L'amministrazione comunale ha consegnato la targa di attività storica alla titolare dell’edicola cartoleria di Verderio ex Inferiore, Raffaella Fumagalli, presente nel pomeriggio di ieri insieme alla mamma, Luigia Villa, all'ingresso di Villa Gallavresi. Il riconoscimento è arrivato da Regione Lombardia nel marzo di quest'anno e l’amministrazione ha tenuto a consegnare personalmente la targa di “negozio storico” alle due donne, simbolo di un'attività portata avanti di generazione in generazione a servizio della cittadinanza. “Complimenti a nome di tutta l'amministrazione - ha esordito il primo cittadino, Robertino Manega, porgendo il mazzo di fiori nelle mani della signora Villa - sono onorato di consegnarvi questa targa per la splendida attività e il servizio che avete offerto e continuate a offrire a tutta la comunità”.



Regione Lombardia ha riconosciuto, infatti, l’attività storica a partire dal 1973, ma in realtà la prima licenza risale a diversi anni prima, nel 1927, e la primissima apertura si inserisce, addirittura, nel primo decennio del Novecento. Dunque più di un centinaio di anni di attività, che hanno visto anche qualche spostamento e la necessità continua di aggiornarsi e stare al passo con i tempi soprattutto con il sopraggiungere della grande distribuzione. “Siamo felici di avervi aiutato - ha proseguito Manega - nel recuperare quanto necessario per poter accedere a questo importante riconoscimento. Mi complimento anche per il fatto che, durante il covid, siete sempre rimasti aperti garantendo ai cittadini di Verderio beni di prima necessità”.



Parole di gratitudine sono arrivate anche dal consigliere, Alessandro Origo, “Bisogna ricordare l’importanza dei nostri negozi con l'evoluzione del mercato. Ci auguriamo che voi insieme agli altri presenti nel territorio possiate continuare, anche per le persone che hanno difficoltà a spostarsi”.



Come ha ricordato anche il consigliere, Caterina Viani, nel porgere i ringraziamenti, il negozio, non era solo destinato ai generi di cartolibreria, ma vendeva anche vestiti, dolci, gelato, verdura e persino le bombole del gas, “Mi sono stupita, quando, 32 anni fa, entrai nel vostro negozio. Era la prima volta che vedevo quella tipologia di servizio” ha detto rivolgendosi a madre e figlia, entrambe visibilmente emozionate.
F.Fu.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco