Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 405.951.328
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 29/07/2021
Merate: 18 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 14 µg/mc
Lecco: v. Sora: 18 µg/mc
Valmadrera: 13 µg/mc

Scritto Lunedì 19 luglio 2021 alle 22:19

Lomagna: tornano a casa e si ritrovano 3 malviventi intenti a rubare, per entrare usata la 'tecnica del foro'. Magro il bottino

La spensieratezza di una serata trascorsa fuori a cena con la famiglia si è ben presto trasformata in rabbia per una coppia di Lomagna che, di ritorno a casa, ha trovato ad attenderli un gruppo di malviventi. É accaduto in una palazzina di una decina di appartamenti situata in una via a fondo chiuso del paese, nella notte tra sabato e domenica. Attorno a mezzanotte e mezza, marito e moglie si apprestavano ad aprire la porta di casa quando improvvisamente hanno udito delle voci concitate provenire proprio dall'interno. "Mentre rientravamo avevamo sentito dei cani abbaiare agitati, ma inizialmente non ci abbiamo fatto molto caso" ha raccontato la proprietaria della casa, amareggiata per quanto accaduto. Il marito, nonostante la paura, si è fatto coraggio e ha deciso di aprire la porta, trovandosi davanti un uomo a volto scoperto ma con la mascherina che usciva dalla camera da letto. Altri due si aggiravano indisturbati tra soggiorno e cucina, e alle grida dei proprietari si sono dati velocemente alla fuga. Ad aspettarli fuori c'era il "palo", a bordo di un'Audi modello station wagon già posizionata per scappare. "Quando abbiamo iniziato ad urlare uno dei tre - che nel frattempo erano già fuori dal cancello - ha esitato e ha fatto per tornare indietro minaccioso, brandendo una specie di piede di porco" ha continuato la donna, ricordando con angoscia il momento. L'arnese è probabilmente quello che è stato usato per scardinare la finestra: se l'intento era quello di introdursi in casa usando l'ormai noto metodo del foro, i topi d'appartamento non ci sono riusciti e hanno optato così per rompere la maniglia della porta finestra. Magro il bottino, a dispetto del grande spavento: i ladri sono infatti riusciti a portarsi via solo una catenina d'oro e alcune monete di valore. Sul posto sono intervenuti dopo il furto i carabinieri, che hanno riconosciuto il modus operandi della banda che da tempo sta seminando paura sul territorio.
G.Co.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco