Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 405.956.525
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 29/07/2021
Merate: 18 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 14 µg/mc
Lecco: v. Sora: 18 µg/mc
Valmadrera: 13 µg/mc

Scritto Lunedì 19 luglio 2021 alle 19:03

Montevecchia: ridotta la TARI del 60% per chiusure forzate

Il Consiglio comunale semideserto di Montevecchia ha approvato le tariffe TARI del 2021. La tassa dei rifiuti andrà versata entro il 31 ottobre come prima rata o come soluzione unica. La seconda rata entro fine anno. La composizione risulta essere del 78% a carico delle utenze domestiche e per il 22% delle non domestiche.
Per le utenze non domestiche interessate dalle chiusure obbligatorie o dalle restrizioni nell'esercizio delle proprie attività nell'anno in corso, verrà applicata d'ufficio un'agevolazione del 60% sia alla parte variabile sia alla parte fissa. Rientrano nella misura alberghi, bar e ristoranti, agenzie viaggi, negozi con articoli non essenziali e parrucchieri. La manovra vale circa 25 mila euro e sarà coperta da contributi statali.


Il consigliere Marco Panzeri ha evidenziato che si era atteso qualche giorno in più in attesa di sapere se ci fossero ulteriori contributi statali. Ha poi domandato se si fossero potuti utilizzare più soldi dei fondi statali per la riduzione della TARI. Il vice sindaco Edoardo Sala ha risposto affermando che si sarebbe potuto fare ma che l'amministrazione ha ritenuto adeguato lo sconto del 60%. Panzeri ha chiuso, prima di votare a favore, auspicando che le risorse da Roma possano essere utilizzate per altre finalità utili, senza arrivare a dover restituire quanto spetterebbe a Montevecchia.
Il gruppo di minoranza ha disertato la seduta di Consiglio comunale. E spicca in particolare l'assenza ormai continuata da diversi mesi di Luigi Sala, che ormai non partecipa più alle Commissioni e ai Consigli pur non avendo presentato formalmente le dimissioni come si vorrebbe da Regolamento. Con le defezioni dal gruppo di maggioranza durante il quinquennio e l'assenza per la serata della capogruppo Chiara Commito, l'assise ha raggiunto a stento il numero legale.
M.P.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco