Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 339.360.706
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 19/05/2020

Merate: 18 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 12 µg/mc
Lecco: v. Sora: 15 µg/mc
Valmadrera: 13 µg/mc
Scritto Mercoledì 06 luglio 2011 alle 18:31

Brugarolo: 62enne colta da malore mentre è alla guida. La salvano in extremis i sanitari


E' stata colta da malore mentre al volante di una Fiat Seicento percorreva Via XXV aprile. A lanciare l'allarme è stato un cittadino che ha visto la donna accasciarsi sul cruscotto della vettura e uscire di strada. L'intervento tempestivo del personale del 118, giunto in una manciata di minuti sul posto, che ha sottoposto la donna ad un massaggio cardiaco unitamente a ventilazione artificiale e utilizzo del defibrillatore, ha consentito di salvarle la vita. C.B., classe 1949 di Lomagna, è stata trasportata al Mandic di Merate. Le sue condizioni sono tuttavia critiche.


Il fatto è accaduto nel primo pomeriggio, attorno alle 15. La donna stava percorrendo Via XXV aprile in direzione sud quando, poco dopo la caserma dei carabinieri, si è sentita male. Un giovane che stava sopraggiungendo dalla parte opposta ha visto l'auto che, lentamente, abbandonava la direzione di marcia e deviava verso est, con accasciata sul volante la persona alla guida. Il giovane ha così suonato il clacson e arrestato la sua corsa anche per evitare di essere travolto. Sceso dall'auto ha subito chiamato i soccorsi e chiesto aiuto ad altri automobilisti in transito. In una manciata di minuti dal Mandic è giunta l'automedica. Il dottore, valutata l'estrema gravità della donna in arresto cardiaco, le ha praticato il massaggio prima manualmente e poi applicando anche il defibrillatore. Le operazioni di soccorso sono durate una decina di minuti. Attorno al corpo della donna, steso a terra accanto alla vettura, si sono dati da fare altri due operatori. A dare supporto, mettendo in sicurezza anche l'area, sono giunte due pattuglie dei carabinieri, la prima con a bordo il capitano Giorgio Santacroce che, incidentalmente, si è imbattuto nel fatto mentre stava effettuando un servizio di pattugliamento del territorio, e la seconda chiamata più tardi a regolare il traffico.


A far tirare un sospiro di sollievo, con una flebile speranza per la salvezza della donna sono state le parole del medico che, terminato il massaggio, ha esclamato "L'abbiamo ripresa, l'abbiamo ripresa".
Caricata in ambulanza C.B. è stata trasportata al Mandic in terapia intensiva.
S.V.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco