Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 405.952.835
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 29/07/2021
Merate: 18 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 14 µg/mc
Lecco: v. Sora: 18 µg/mc
Valmadrera: 13 µg/mc

Scritto Sabato 17 luglio 2021 alle 16:51

Calco: paese covid free, il sindaco avverte ''Dico sì al greenpass per i locali pubblici''

Il sindaco Stefano Motta
Un’impennata dell’indice di diffusione del contagio Rt, che è salito a 0.91 - era 0,66 la settimana scorsa -, e una consistente ripresa dei contagi che interessa in particolare modo i giovani dai 10 ai 29 anni. L’età media delle persone attualmente contagiate è di 28 anni.
A dirsi particolarmente preoccupato è il sindaco di Calco Stefano Motta in occasione dell'aggiornamento sulla situazione in paese, alla luce anche degli studi scientifici che rivelano come la variante Delta contenga una carica virale mille volte superiore al normale con un tempo di incubazione molto ridotto. Queste caratteristiche stanno portando a valutazioni anche molto stringenti sull'applicazione del green-pass obbligatorio per eventi, convegni, luoghi affollati e comunque in tutte quelle occasioni dove le probabilità di trasmissione sono elevate.
Rischi di cui le nostre comunità locali non sono immuni.
“La mia personale convinzione, - ha scritto Motta - è che la ripresa dei contagi in atto renda necessario e non rinviabile il green-pass anche per i locali pubblici. Basta vedere la densità di persone, specialmente giovani, che frequenta pub e bar nel corso del week end. Come sta accadendo in Francia, ove è stata annunciata ufficialmente l’introduzione del green-pass, questa modalità costituisce un incentivo importante alle vaccinazioni e noi abbiamo bisogno, per contrastare efficacemente la pandemia, che più persone possibili si sottopongano alla vaccinazione in tempi brevi”.


Il Comune di Calco ha stabilizzato la sua posizione nella classifica provinciale relativa al rapporto popolazione/prima dose con il 78,57% dei cittadini vaccinati con prima dose. Tuttavia Calco resta comunque sotto la media provinciale, che è del 79,82%. La provincia di Lecco conserva la migliore percentuale tra le province lombarde.
La percentuale dei cittadini completamente vaccinati a Calco è salita al 46,87% (popolazione over 12 anni), dunque un + 10% in una settimana.
A sabato 17 luglio 2021 risultano dunque 358 i casi di contagio da inizio pandemia e 15 i cittadini deceduti a causa del Covid. 343 invece le persone guarite. Attualmente non risultano persone positive o sotto sorveglianza.
E.Ma.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco