Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 415.869.126
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 15 luglio 2021 alle 17:28

Green way ed occasioni mancate di bon-ton da parte della maggioranza

Gentile Redazione,
con la presente vorrei che cortesemente pubblicaste un commento all'articolo recentemente apparso sul vostro giornale mediatico relativo alla ripresentazione del progetto GREENWAY da parte del Comune di Olgiate Molgora coadiuvato da diversi Enti locali interessati a questa importantissima infrastruttura.
Per prima cosa lasciatemi dire che questo progetto è da tutti apprezzato poiché fa parte di una richiesta sentita trasversalmente da ogni Amministrazione passata e presente ed in special modo da tutti gli abitanti del territorio che ormai hanno capito che questa sarà una occasione unica per dare finalmente luce a questo annoso progetto di sviluppo ecologico/ambientale/culturale del ns territorio.
Nel corso degli anni dopo la dismissione del tratto ferroviario a seguito del raddoppio della linea ferroviaria tra Carnate ed Olginate si sono susseguite diverse manifestazioni d'interesse per far sì che questo tratto divenisse un'arteria basilare per una nuova mobilità ecologica e leggera.
Dapprima si era passato tutto il progetto in mano alla Provincia che avrebbe dovuto farsi carico del progetto e finanziamento.
A causa del forte ridimensionamento di questo Ente, sappiamo come è finita.
Successivamente il comune di Olgiate Molgora aveva proposto un progetto con l'aiuto di laureandi/architetti del POLITECNICO di Milano che presero spunto come tesi di redigere un progetto preliminare sul recupero di questo tratto, coinvolgendo anche i comuni dei territori confinanti e cointeressati al tratto ferroviario da recuperare.
Questa situazione però è rimasta in stallo a causa delle ben note problematiche di finanziamento durante questo lungo periodo di austerità che ha colpito il nostro paese.
Si è arrivati infine agli ultimi anni che hanno visto un cambiamento radicale di rotta a livello regionale/nazionale/europeo, durante i quali questo progetto è stato sempre più modificato ed incrementato con altre interessanti proposte collaterali che ne avvalorano ancora di più la validità.
Una prima volta come anticipato dal Sindaco la richiesta di finanziamento è andata male; le motivazioni non sono mai state chiarite dall'Amministrazione, ora con la presentazione di questo nuovo progetto che inizialmente si pensava dovesse essere portato avanti dal Parco del Curone ma che venne dirottato al Comune di Merate e poi nuovamente riproposto come capofila dal Comune di Olgiate M. le speranze sono accentrate sul fatto che la Fondazione Cariplo fa parte del ns. territorio e quindi dovrebbe essere più facile reperire i fondi mentre col tentativo precedente si trattava di un Bando UE per cui le probabilità erano senza dubbio più scarse.
Ora noi come Consiglieri del Gruppo di Minoranza abbiamo sempre spronato questa Amministrazione nel portare avanti questo progetto pur con qualche critica riguardante la poca convinzione o inadeguatezza nel trattare con RFI e con le problematiche sopraggiunte con un privato cittadino che ha ottenuto da RFI di fare il bello e cattivo tempo su un tratto del sedime ferroviario in questione.
Per questo motivo ci siamo sentiti veramente molto discriminati nell'apprendere dal Vs. giornale dell'incontro alla presenza di tutti gli Enti preposti, di varie Associazioni, etc , per la presentazione di questo progetto al Bando della Fondazione Cariplo senza che nessuno dell'Amministrazione ci avesse ufficialmente avvertito ed invitato all'avvenimento.
Veramente questo modo di fare del Sindaco e della sua maggioranza, denota una mancanza di stile in primis e di una grettezza politica e comportamentale che rasenta il dileggio.
Mai mi sarei aspettato una cosa simile, dopo che tutti avevamo remato nella stessa direzione. Le critiche che puntualmente venivano dalla nostra parte erano per spronare questa amministrazione a fare, a proporre, a tentare nuove soluzioni per trovare i fondi necessari per far partire questo progetto da tutti invocato.
Chiedo pertanto pubblicamente che il Sindaco nel prossimo Consiglio Comunale porga le scuse al ns. gruppo che non meritava un simile trattamento.
Pierantonio Galbusera Consigliere, comunale di minoranza di Olgiate
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco