Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 437.772.833
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 10 luglio 2021 alle 16:38

Merate: giro 'straordinario' di Silea per rifiuti non conformi


Questa mattina con un giro "straordinario", dunque che peserà sulle casse comunali con un costo aggiuntivo, gli operatori di Silea hanno raccolto i sacchi non conformi che, dalla mattinata di venerdì, stazionavano all'esterno di diverse strade del centro cittadino e della zona A. Lunedì sarà la volta della zona B i cui sacchi non ritirati oggi resteranno in strada per 48 ore.
A una decina di giorni dall'introduzione del sacco rosso, in sostituzione del trasparente per l'indifferenziata, sono stati ancora molti coloro che hanno conferito in maniera errata i rifiuti, non utilizzando il nuovo sacco con il codice, distribuito a ciascuna utenza.

E se questo è un problema sul quale ci sarà ancora da lavorare nelle prossime settimane, ciò che più preoccupa è che tra i sacchi rimasti in strada, al di là della non regolarità del sacco rosso, c'era una totale assenza di differenziazione degli scarti: carta, materiale riciclabile, sostanza organica.

A verificare la situazione e, dove possibile, a incontrare le persone in strada fornendo indicazioni è stato l'assessore all'ecologia Andrea Robbiani che nella serata di venerdì ha percorso molte zone della città in bicicletta.
"Siamo a una produzione pro capite di rifiuti non indifferenziati che si attesta attorno ai 117 kg. Abbiamo assolutamente tutti i margini per scendere, partendo proprio da un corretto smaltimento dei rifiuti" ha spiegato "il nostro obiettivo è arrivare sotto la soglia dei 100 kg a testa in un paio d'anni, e possibilmente anche di più. I sacchi che ho trovato in giro non ritirati non solo non erano quelli rossi con il codice ma erano trasparenti e pure con all'interno di tutto, che avrebbe dovuto essere smistato in almeno tre contenitori diversi. Questo primo periodo è stato di rodaggio e c'è stata una tolleranza con costi però che si scaricheranno su tutta la comunità, quindi anche su chi la raccolta la fa in maniera corretta. Poi basta, si individueranno i trasgressori e ci potranno anche essere delle sanzioni. Dobbiamo abituarci a un consumo responsabile e una corretta raccolta della spazzatura perchè questo andrà non solo a beneficio dell'ambiente e della salute di tutti ma porterà anche dei vantaggi economici. Il nostro comune potrà abbassare il carico di indifferenziato che viene conferito, avere dei premi da Silea come accade già per altri paesi e se si riuscissero a diminuire anche i giri del ritiro chiaramente ci sarebbe un ulteriore risparmio".
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco