Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 459.742.543
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 19 giugno 2021 alle 11:55

Osnago: la Società Selva Urbana dona 50 nuove piante per il parco di via Matteotti

Il parco di via Matteotti
Nasce dall'indignazione di una residente per un albero di pregio di un privato abbattuto a Osnago l'iniziativa che vedrà la piantumazione di 50 nuove piante nel parco urbano di via Matteotti. Si era lamentata con l'amministrazione perché non si fosse potuto fare niente per evitare che situazioni come quella potessero avvenire.

La prima mossa dell'Ente locale era stata la modifica del Regolamento Edilizio, approvata in Consiglio comunale, che introduce l'obbligo ai privati di richiedere l'autorizzazione prima di abbattere nel proprio giardino un'essenza arborea che abbia un diametro di almeno 40 cm misurato a 1,3 m da terra. E anche se fosse, dovrà seguire una nuova piantumazione [clicca QUI].
 
La signora ha poi suggerito all'assessore all'Ambiente Felice Rocca di mettersi in contatto con una sua conoscente di Cernusco Lombardone, un architetto del paesaggio che fa parte dell'associazione monzese Società Selva Urbana. Il sodalizio, grazie a donazioni pubbliche e private, si impegna a investire risorse per l'acquisto di piante da destinare ad aree urbane, per rigenerare spazi verdi aperti alla cittadinanza.
 
Interfacciandosi con gli attivisti, la Giunta di Osnago è arrivata ad elaborare una delibera e un protocollo d'intesa con la Società Selva Urbana per ricevere gratuitamente 50 piante: 13 alberi e 37 arbusti. In particolare saranno 6 gelsi bianchi, 3 aceri ricci, 2 aceri ricci rossi, 2 cipressi di Leyland e 37 ginestre dei carbonai.
 
Il momento della piantumazione sarà un evento di "forestazione partecipata", probabilmente in occasione della Giornata nazionale degli alberi, il 21 novembre. È possibile che nel corso della giornata vengano realizzate delle attività formative integrative alla nuova forestazione.
 
Felice Rocca
"Speriamo non resti un'iniziativa estemporanea, ma che possa nascere con la Società Selva Urbana una collaborazione duratura e fattiva negli anni - commenta l'assessore Rocca - Arrivare ad approvare questa delibera ha richiesto uno sforzo non indifferente all'Ufficio tecnico e ci richiederà degli impegni precisi per il futuro. Siamo però soddisfatti di aver firmato il protocollo con l'associazione, che è impegnata a ridurre l'anidride carbonica nelle aree urbane tramite la piantumazione di alberi. Con le nuove piante andremo ad implementare il già ampio patrimonio arboreo comunale".
 
La Società Selva Urbana non chiede un contributo economico per le azioni che adotterà a Osnago, ma chiede all'amministrazione degli impegni concreti, scritti nero su bianco su un protocollo firmato da ambo le parti. La manutenzione del bosco per 6 anni, a propria cura e spese, nel rispetto delle indicazioni contenute nei propri progetti forestali e nelle norme in materia di nuova forestazione e di gestione forestale. Ad esempio le innaffiature di emergenza, il taglio dell'erba, gli interventi antiparassitari. Il Comune sostituirà inoltre le piante decedute nei primi sei anni a proprie spese nel periodo e nel modo adeguato. Successivamente vigeranno i criteri generali di manutenzione del verde pubblico.
C'è poi un impegno politico di programmazione territoriale. L'amministrazione locale promette di riconfermare la destinazione a parco dell'area oggetto di intervento in occasione di future revisioni del PGT (Piano di Governo del Territorio). Si eviterà così di trasformare quel terreno in un comparto edilizio che preveda costruzioni o attività che comportino il taglio degli alberi.
M.P.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco