• Sei il visitatore n° 505.653.625
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 14 giugno 2021 alle 10:06

Il cavalcavia d'Osnago - Sarebbe utile il parere di un esperto

Gentile redazione,
riguardo al cavalcavia da qualche mese sistemato a Osnago si sono sprecate moltissime parole e lettere. C'è chi sostiene che il cavalcavia e il resto di Via Copernico avrebbero potuto accomodare per lo meno un marciapiede per i pedoni e chi invece afferma che non si sarebbe potuto fare altrimenti.
Io personalmente fatico a farmi un'idea a riguardo, su quali siano esattamente i moderni protocolli di sicurezza che bisogna seguire riguardo alla larghezza delle corsie, dei guardrail e dei marciapiedi. Dal momento che siamo tutti relativamente ignoranti in materia, sarebbe interessante e utile sentire il parere di un ingegnere che si occupa di questa materia, per poter capire meglio se l'attuale configurazione fosse davvero inevitabile data la larghezza del ponte (non modificabile se non a seguito d'importanti investimenti).
Da cernuschese (e dunque esterno alle vicende interne d'Osnago) mi permetto solo di commentare la risposta del sindaco Brivio come leggermente inopportuna, non tanto perché è stato a definire come non realizzabile un marciapiede lì, ma più per le sue considerazioni che sembrano rappresentare la mobilità alternativa all'automobile come qualcosa per anime belle o per passeggiate panoramiche, quando invece dovrebbe essere qualcosa da incentivare quanto possibile e ovunque possibile, per renderla un'alternativa non solo auspicabile, ma praticabile.
Mi permetto di dissentire invece dall'«osnaghese stanco» per quanto riguarda il «palo in centro paese per far passare le auto provenienti da Cernusco», che a me è invece sembrato un intervento sensato e volto a mitigare la spesso eccessiva velocità delle auto dirette in centro Osnago. Lo inviterei a fare un viaggio in Francia, dove soluzioni del genere sono estremamente comuni nei centri abitati.
Un cernuschese
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco