Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 404.573.572
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 22/07/2021
Merate: 23 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 23 µg/mc
Lecco: v. Sora: 23 µg/mc
Valmadrera: 23 µg/mc

Scritto Domenica 13 giugno 2021 alle 08:56

Unione della Valletta: a Villa Semenza, la  consegna di 7 borse di studio ai meritevoli


È stato un sabato speciale per sette ragazzi dell'Unione dei Comuni Lombarda della Valletta. Nel pomeriggio di sabato, infatti, gli amministratori hanno consegnato le borse di studio ai più meritevoli, ospitati nella splendida cornice di villa Semenza a Santa Maria, messa disposizione dalla proprietaria ingegner Anna Semenza. Esprimendo la sua soddisfazione per l'organizzazione dell'evento in presenza, il primo a prendere la parola è stato l'assessore con delega all'istruzione, Raffaele Cesana, che si è soffermato innanzitutto sull'importanza della consegna per i ragazzi e la comunità tutta.

Il sindaco Efrem Brambilla e l'assessore Raffaele Cesana


"Oggi abbiamo la possibilità di poterci guardare in viso, di incrociare i nostri sguardi e di vivere questa giornata in un clima di normalità tanto atteso ma non ancora completamente libero da ciò che ha colpito la nostra intera umanità" ha proseguito, rivolgendosi a Clelia Brognoli, Francesco Cagliani , Riccardo Fumagalli, Anna Marino, Margherita Pittana, Federica Sottocornola e Gaia Scaccabarozzi. "Questo evento è molto importante poiché evidenzia come la scuola e il territorio possono collaborare in sinergia mettendo in primo piano l'attenzione sulla vostra vita ed anche sulla vostra formazione. Nella società la scuola ha l'onere e l'onore di favorire l'autonomia del pensiero, di consolidare le capacità che mirano alla responsabilità personale, all'attenzione verso i problemi sociali, alla conservazione della nostra democrazia ma anche ad una educazione attiva che guarda avanti" ha proseguito Cesana, menzionando le molte difficoltà che i ragazzi hanno incontrato nel corso di questi due anni, e sottolineando il forte valore del riconoscimento ricevuto. "Ogni giorno il vostro talento cresce e si alimenta, attraverso un percorso in cui non siete soli ma è seguito e sostenuto da tutti coloro che vi accompagnano: genitori, insegnanti, educatori e più in generale la nostra comunità".

Augurando ai ragazzi che impegno e curiosità personale li possano accompagnare sempre, l'assessore Cesana ha passato la parola al sindaco di Santa Maria Hoé Efrem Brambilla. A sua volta molto contento per la riuscita dell'evento, Brambilla si è rivolto agli studenti meritevoli dicendo: "Usate la vostra testa, scegliete voi il vostro futuro, fate quello che più vi piace. Se sbaglierete avrete tutto il tempo per migliorare, ma è sempre peggio sbagliare per i consigli di altri". Ringraziando l'ingegner Anna Semenza per l'ospitalità, ha poi ricordatoche la villa è l'unica della regione Lombardia dichiarata dallo Stato Monumento Nazionale. La proprietaria dell'antica dimora ha fatto invece un breve discorso dicendosi felice della presenza dei ragazzi aggiungendo un piccolo accenno alla storia della casa e soprattutto al suo grande valore quale patrimonio culturale riconosciuto su tutto il territorio.
Galleria immagini (clicca su un'immagine per aprire l'intera galleria):
Ai ragazzi è stata infine consegnata la borsa di studio. Si tratta della prima volta da quando è entrato in vigore il nuovo regolamento, che prevede un riconoscimento ad una studentessa iscritta alla classe prima della secondaria di secondo grado per un valore di 300 €, mentre ai ragazzi frequentanti il primo anno di università è stato riconosciuto un assegno del valore di 500 € a testa. Una menzione speciale infine, è andata a due studentesse riconosciute come meritevoli.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco