Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 398.706.665
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 03/06/2021
Merate: 26 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 19 µg/mc
Lecco: v. Sora: 12 µg/mc
Valmadrera: 17 µg/mc

Scritto Lunedì 07 giugno 2021 alle 19:10

Robbiate: in consiglio concessioni per il gestore del centro sportivo, arriva il tennis


Un consiglio comunale lampo quello di venerdì 4 giugno, per il comune di Robbiate, che ha trattato con estrema rapidità e senza obiezioni i pochi punti all'ordine del giorno. Si è parlato, in primis, di una modifica alla concessione del centro sportivo di Robbiate relativamente al piano delle opere. Il sindaco, Daniele Villa, ha spiegato che il concessionario del centro sportivo ha richiesto una variazione di investimento - che va comunque a coprire i 400.000 euro previsti dal bando di gara - volta ad ampliare l'offerta tramite la realizzazione di un campo da tennis. Si è reso dunque necessario richiedere al comune un pezzettino di terreno limitrofo al centro (di proprietà dell'ente) per la realizzazione di tale progetto. Unitamente a tale richiesta, il concessionario ha anche domandato la possibilità di coinvolgere altre associazioni del territorio nella realizzazione della gestione del centro e degli investimenti. "Tenendo conto delle difficoltà che tutte le associazioni e in generale quelle sportive hanno subìto nel corso dell'emergenza sanitaria e prevedendo anche che la ripresa sarà lenta e faticosa intendiamo accogliere la richiesta del concessionario in modo favorevole" così il primo cittadino. Nessuno ha manifestato pareri contrari e infatti il punto è stato archiviato con voto favorevole all'unanimità.

 

 

Si è parlato poi del fondo Covid, che si è costituito mediante gli aiuti erogati dallo Stato al Comune a fronte delle minori entrate dovute all'emergenza sanitaria. Al 31 maggio è scaduta la relazione di certificazione che ha evidenziato una differenza tra minori entrate e maggiori spese di circa 56mila euro che, come specificato dal sindaco, sono da vincolare all'avanzo di bilancio e da impiegare per ulteriori spese Covid nel corso del 2021. Il consigliere con delega al Bilancio, Federico Scuglia - servendosi di slides esplicative - ha illustrato, nel dettaglio, l'importo delle risorse statali che il Comune ha impiegato (circa 183 mila euro) a fronte del totale ricevuto (circa 237 mila). Di conseguenza è diminuita la parte di avanzo disponile, circa 149mila euro, proprio perché decurtata delle risorse del "fondone" per le spese Covid. Anche questo punto ha ottenuto l'approvazione all'unanimità.

Ultimo punto della seduta consigliare è stato quello in merito alla variazione di bilancio - relativa a tutti gli stanziamenti pubblici, statali o regionali - avvenuta in seguito alle varie modifiche comunicate dalle istituzioni. Sempre il consigliere Scuglia si è servito delle diapositive per illustrare nel dettaglio le voci principali di entrate e uscite che hanno interessato spese correnti e in conto capitale. Quest'ultimo contenente le voci più grosse degli investimenti, come 95mila euro per l'efficientamento energetico degli uffici comunali, 99 mila euro per la pista ciclopedonale di Via Moro/via dei Novelli, e 300.000 per l'adeguamento antisismico della scuola materna. Come i due punti precedenti, anche questo, ha ottenuto pari votazione.
In chiusura il sindaco ha aggiornato il consiglio in merito alla situazione di Retesalute, "si è nominato il collegio dei liquidatori che sta operando velocemente, e credo che per la fine di giugno, rendiconteranno la prima fase di effettuazione di verifica e di percorso all'assemblea". Ha poi aggiunto che l'ente ha aderito, il 31 maggio, ad un bando di Regione Lombardia "Estate Insieme" per finanziare progetti estivi per minori e ragazzi in collaborazione con le realtà associative e la Parrocchia, oltre all'oratorio estivo. "Si tratta di iniziative importanti, quanto più a supporto dei ragazzi che hanno sofferto questo anno e mezzo di emergenza sanitaria, così da permettergli la socializzazione necessaria ad una crescita e ad uno sviluppo sani. Sperando di riuscire ad attingere a queste risorse ci auguriamo che possano servire per dare aiuto e un po' di sollievo agli enti del terzo settore" ha concluso Villa.
F.Fu.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco