Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 460.399.500
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 17 maggio 2021 alle 21:35

Brivio: furto in una villa in pieno giorno. Tagliata la cassaforte, il bottino è scarso

Furto consumato ma un magro bottino quello che ignoti si sono ritrovati tra le mani dopo avere aperto la cassaforte di una villa a Brivio.  È accaduto nel pomeriggio di venerdì 14 maggio lungo via Papa Giovanni, la strada che dalla cappella di san Giorgio conduce sino alla frazione di Arlate. Ignoti, da quanto è stato possibile apprendere e che è oggetto di indagine da parte delle forze dell'ordine, approfittando dell'assenza dei proprietari sono entrati l'interno della casa e si sono diretti verso la camera dove hanno trovato una cassaforte.  Dotati di "attrezzi" sono riusciti ad aprirla ma le speranze di trovare ingenti quantità di denaro o gioielli di grande valore, sono state disattese perché c'erano solo un paio di orologi non di particolare pregio. La loro azione  sarebbe probabilmente proseguita negli altri locali se non fosse stato per l'arrivo di una pattuglia della polizia locale di Calco.  L'agente, infatti, stava effettuando un servizio di pattugliamento a seguito della segnalazione di un veicolo "ambiguo" e ha proseguito lungo la strada secondaria che porta ad Arlate, proprio perché insospettito dagli strani movimenti. Il suo arrivo deve essere stato notato probabilmente dal "palo" della banda che ha lanciato l'allarme e consentito ai complici di fuggire dalla villa, ubicata in comune di Brivio. L'agente accortosi di quanto stava accadendo ha chiamato i rinforzi dei carabinieri che hanno poi proceduto al sopralluogo e si sono messi in contatto col proprietario. Il bottino è stato valutato in poco meno di 300 euro.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco