Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 399.447.958
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 17/06/2021
Merate: 35 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 28 µg/mc
Lecco: v. Sora: 27 µg/mc
Valmadrera: 30 µg/mc

Scritto Lunedì 17 maggio 2021 alle 11:33

Brivio: unanimità in aula per la liquidazione di Retesalute

Il sindaco Federico Airoldi
È stato un Consiglio comunale lampo quello avvenuto nella serata di giovedì 13 maggio a Brivio. A esclusione dell’approvazione dei verbali delle sedute precedenti, l’unico argomento è stato l’atto di indirizzo per la messa in liquidazione volontaria d Retesalute, a fronte delle perdite riscontrate nelle annualità passate. Il punto era già comparso nella convocazione del precedente Consiglio comunale, poi rimandato a successiva data in attesa di eventuali sviluppi. L’introduzione del sindaco Federico Airoldi è stata breve, confermando l’intenzione del suo gruppo di esprimersi a favore. “Ci auguriamo si possa procedere nel modo più spedito possibile al fine di evidenziare le scelte future per quanto riguarda l’erogazione dei servizi sociali sul territorio non comunale ma del comparto del Meratese, Casatese e Oggionese – ha detto il primo cittadino – Questa situazione di instabilità non aiuta i lavoratori di Retesalute che sono uomini e donne che hanno a casa una famiglia. Il pensiero va a queste persone affinché la procedura venga definita nel modo più rapido possibile”. Un concetto ribadito ulteriormente in conclusione: “L’azienda speciale eroga servizi per fasce deboli e fragili, per cui è necessario procedere speditamente per trovare una soluzione fattiva per garantire continuità nell’erogazione dei servizi”. L’assemblea dei soci di Retesalute si riunirà il 20 maggio. Nell’ordine del giorno, appunto, lo scioglimento dell’azienda.
Claudio Saldarini, di “Ascoltare per Fare”, ha preannunciato in appena una frase il voto a favore della delibera: “Noi eravamo d’accordo già tempo fa di uscire da Retesalute”. Il punto è quindi passato all’unanimità.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco